Un pareggio agrodolce. Il Seravezza è in ripresa

Al “Buon Riposo“ finisce 1-1 la sfida tra l’undici di Amoroso e il Tau Altopascio .

5 febbraio 2024
Un pareggio agrodolce. Il Seravezza è in ripresa
Un pareggio agrodolce. Il Seravezza è in ripresa

seravezza pozzi

1

tau altopascio

1

SERAVEZZA (4-2-3-1): Lagomarsini; Salerno (40’ st Conti), Petruzzi, Mannucci, De Ferdinando; Sforzi (20’ st Delorie), Granaiola (29’ st Bedini); Loporcaro (25’ st Brugognone), Putzolu, Camarlinghi; Mugelli (40’ st Simonetti). All. Amoroso.

TAU (3-5-2): Di Biagio; Lombardo (27’ st Zini), Bernardini, Meucci (6’ st Odianose); Alessio, Bruzzo, Bruno (6’ st Biagioni), Perillo (31’ st Manetti), Antoni; Capparella, Malva (42’ st Bartelloni). All. Venturi.

Arbitro: Di Renzo di Bolzano.

Reti: 18’ pt Putzolu (S); 14’ st Malva (T).

Note: ammoniti Sforzi (S) e Meucci (T); angoli 7-2; recupero 1’ pt e 4’ st.

SERAVEZZA – Nell’ennesima domenica delle occasioni perse in vetta al girone E di Serie D, mentre perdono 2-0 sia la capolista Pianese sia la seconda Gavorrano, ecco che nella sfida fra terze Seravezza e Tau esce fuori un pareggio. Segno X tutto sommato giusto, con un tempo per uno (nel primo meglio i versiliesi, nel secondo gli altopascesi), anche se in termini di occasioni da gol create gli ospiti ne hanno avuta qualcuna in più... ed i verdazzurri di casa possono ringraziare pure il loro portiere Lagomarsini (che ha cancellato il 2-1 capitato sul piede di Odianose).

La tattica. Il Seravezza arriva peggio all’incontro, sia perché reduce da tre sconfitte di fila sia perché con assenze pesanti (Ivani squalificato, Coly stirato e bomber Benedetti acciaccato in panchina... con scelte forzate per Amoroso nel tenere inizialmente fuori Bedini e Brugognone). Il Tau, ricaricato dal blitz a Grosseto, è senza Andolfi davanti e conferma il 3-5-2 per fronteggiare il 4-2-3-1 dei padroni di casa.... anche se poi Venturi varierà presto il sistema di gioco, passando al 4-3-1-2 nel tentativo (riuscito) di prendere migliori contromisure su Putzolu.

La cronaca. Parte meglio il Seravezza, per ritmo e intensità. E il match si sblocca al 18’ quando a fondo campo Granaiola serve Mugelli che di piatto mette palla alta su cui Putzolu va a nozze sovrastando Meucci e incornando per l’1-0. La replica ospite è nel sinistro di Capparella che chiama Lagomarsini allo scomodo intervento, dopo che in precedenza il portiere di casa aveva respinto di piede sul tiro di Alessio. Lagomarsini è bravo anche sulla velenosa punizione del talentuoso Capparella. E nella sfida tra "10" fa vedere la sua straripante qualità anche Camarlinghi che si esibisce in una veronica per poi andare alla conclusione sfiorando l’incrocio opposto. Il pari giunge al quarto d’ora della ripresa, quando la difesa seravezzina marca malissimo prima il subentrato Odianose (con Lopez Petruzzi) che fa l’assist e poi Malva (con Mannucci) che fa il gol girandosi troppo facilmente in area. Il 2-1 lo sfiorano da una parte Loporcaro (destro dal limite a fil di palo) e dall’altra Odianose (che, ancora tenuto male da Petruzzi, si vede chiudere la porta in faccia da Lagomarsini).

Simone Ferro

Continua a leggere tutte le notizie di sport su