Vigor, infortuni ridotti. La rosa come sprint in più

Serfilippi è tornato, Bucari e Broso migliorano, mentre Alessandroni scalpita. Capezzani: "Presto sarò disponibile". L’importanza del gruppo al completo.

15 dicembre 2023
Vigor, infortuni ridotti. La rosa come sprint in più
Vigor, infortuni ridotti. La rosa come sprint in più

di Nicolò Scocchera

Dopo mesi di buio e sfiducia a causa della pioggia di infortuni che ha falcidiato la rosa di Clementi, in casa Vigor si intravede uno spiraglio di luce. Serfilippi è tornato arruolabile, Bucari e Broso stanno migliorando, discorso diverso invece per Alessandroni che non tornerà tanto presto a causa del problema alla spalla. Le attenzioni dei tifosi e del club rossoblù però, sono tutte per Lorenzo Capezzani. L’ex Fano e Tolentino ha una gran voglia di tornare protagonista, la società senigalliese lo ha aspettato e con la stessa pazienza attende un apporto prezioso nella seconda metà di campionato.

A fare il punto sul percorso di recupero ci pensa proprio Capezzani. Fiducioso e ottimista, il centrocampista sta smaltendo l’infiammazione alla gamba che non gli ha mai permesso di scendere in campo con continuità. "Sto cominciando a vedere i primi risultati – rassicura Capezzani –. Le ultime due settimane sono state più che positive, sto ritrovando il ritmo giusto quindi posso dire di essere a buon punto. Ho avuto anche la possibilità di lavorare con il gruppo in qualche allenamento, tra poco tornerò a disposizione. Mi auguro solo nessun imprevisto mi metta i bastoni tra le ruote". I timori e le ansie di inizio stagione si stanno diradando. Il sintetico del "Bianchelli", i carichi di lavoro, la sfortuna. Sono tutte cause che gli appassionati hanno tirato in ballo per dare una spiegazione ad una vera e propria ondata di guai fisici.

A mister Clementi invece interessa solo ritrovare il gruppo al gran completo, alzare il livello degli allenamenti e contare su nuove soluzioni tattiche. La strada è quella giusta e l’ottimismo cresce ancora di più ascoltando le parole di Luca Bartolini, il padrone della corsia di sinistra, anch’egli alle prese con noie muscolari assai fastidiose, ma il peggio è ormai alle spalle. "Tanto lavoro preventivo ed allungamenti muscolari per una maggiore elasticità, ormai ci ho fatto l’abitudine, sono questi gli ingredienti per evitare ricadute – dice Luca Bartolini –. Dopo la gara di Fossombrone ho accusato una fitta alla gamba, in accordo con il mister e lo staff tecnico, ho preferito non rischiare contro l’Avezzano. A Vastogirardi invece sono riuscito a giocare una mezz’oretta ed oggi sto molto meglio. Il fastidio lo sentirò sempre nel punto in cui mi sono infortunato, ma non sono preoccupato, cercherò di tornare al 100% in questi ultimi giorni dell’anno".

Ma intanto ieri sera notizie dal campo: Pesaresi si sarebbe fatto male e probabilmente salterà le prossime due partite.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su