Pallanuoto, le pratesi Tabani, Galardi e Cordovani verso gli Europei

Il commissario tecnico del Setterosa ha convocato sedici atlete per il collegiale in corso ad Ostia, prima della partenza per gli Europei che si terranno fra pochi giorni nei Paesi Bassi. E nella lista delle convocate figurano le pratesi Chiara Tabani, Giuditta Galardi e Sara Cordovani

29 dicembre 2023
Giuditta Galardi e Chiara Tabani
Giuditta Galardi e Chiara Tabani

Prato, 29 dicembre 2023 - A seguito delle festività natalizie, il Setterosa è tornato ad allenarsi ad Ostia, da dove a breve partirà alla volta dei Paesi Bassi. E tra le sedici convocate dal commissario tecnico Carlo Silipo figurano anche Chiara Tabani, Giuditta Galardi e Sara Cordovani. Le tre pallanuotiste pratesi si alleneranno fino a martedì prossimo presso il centro tecnico federale, insieme alle compagna di squadra. E poi dovrebbero partire alla volta di Eindhoven, dove mercoledì prossimo prenderanno il via gli Europei di pallanuoto. Chiara e Giuditta, le più esperte del “trio”, sono ormai da anni colonne della Nazionale. La “new entry” definitiva è rappresentata da Sara, classe 2001, che dopo essersi fatta le ossa alla Rari Nantes Firenze sta mettendosi sempre più in mostra nella Pallanuoto Trieste. E' anche merito suo se il sodalizio triestino, secondo nel campionato di Serie A1, è attualmente la concorrente più agguerrita per contendere all'Ekipe Orizzonte di Tabani la testa della classifica. E Galardi è se non altro il capitano della Sis Roma: per quanto il club capitolino ha sin qui evidenziato un rendimento altalenante, c'è ancora la seconda parte del torneo da sfruttare per tornare in corso.

Tutte e tre le agoniste di Prato sono peraltro scese in vasca con la calottina azzurra nel corso della recente vittoria contro la corazzata Stati Uniti (17-16 dopo i tiri di rigore) nell'amichevole svoltasi proprio ad Ostia circa due settimane fa. E al netto di eventuali infortuni o impreviste, stavolta tutte e tre affronteranno la sfida europea, con l'obiettivo che non può non essere quello di sognare la finale del 14 gennaio prossimo. Anche perché oltre al titolo di campionesse continentali, l'Europeo metterà in palio anche un posto per le Olimpiadi di Parigi 2024. Solo Chiara, delle tre, ha avuto modo di prendere parte ai giochi olimpici, tornando oltretutto da Rio 2016 con una medaglia. Dopo la mancata qualificazione a Tokyo, l'Italia punta a riscattarsi e ad esserci. E chissà che la spinta decisiva non possa arrivare dalle tre sportive cresciute nella Prato Waterpolo.

G.F.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su