Pallanuoto, Tabani e Galardi ai Mondiali per sognare le Olimpiadi

Il Setterosa debutterà domani ai Mondiali di pallanuoto di Doha, in Qatar, contro il Regno Unito. E fra le azzurre che puntano a staccare il pass-qualificazione per le Olimpiadi di Parigi ci sono anche le pratesi Chiara Tabani e Giuditta Galardi

3 febbraio 2024
Giuditta Galardi e Chiara Tabani

Giuditta Galardi e Chiara Tabani

Prato, 3 febbraio 2024 - Dare il massimo, per conquistare una medaglia e (soprattutto) il pass per le Olimpiadi di Parigi. E' l'obiettivo con cui Chiara Tabani e Giuditta Galardi, insieme alle compagne del Setterosa, sono sbarcate a Doha, per i Mondiali di pallanuoto. E le due atlete pratesi debutteranno nella massima competizione in Qatar domani alle 16:30, affrontando il Regno Unito. Una partita sulla carta agevole, al pari di quella prevista per le 16 di martedì prossimo con il Sud Africa. L'Italia chiuderà poi la prima fase del torneo con l'ultima sfida del girone D, fissata per giovedì prossimo alle 12 contro il Canada. Al termine della fase a gironi, la prima classificata di ogni gruppo si qualificherà direttamente per i quarti di finale, mentre seconda e terza dovranno passare dagli ottavi. Tabani, Galardi e socie mirano a salire sul podio, alla luce degli ottimi risultati ottenuti a livello internazionale negli ultimi anni. Anche il quarto posto ai recenti Europei nei Paesi Bassi (ai quali ha preso parte anche una terza pallanuotista pratese, la ventitreenne Sara Cordovani) va in questa direzione. Ma la rassegna qatariota metterà soprattutto in palio gli ultimi due pass-qualificazione per i prossimi Giochi Olimpici: Chiara e Giuditta sono particolarmente determinate a riscattare la mancata partecipazione della Nazionale alle Olimpiadi di Tokyo 2020 (disputate nel 2021 a causa dello scoppio della pandemia). Soprattutto Chiara, che non ha ovviamente dimenticato l'argento olimpico agguantato nel 2016 a Rio de Janeiro. E dovrà contribuire a trasferire quelle sensazioni alle sodali che allora non c'erano. L'ultima strada per Parigi, insomma, passa da Doha.

G.F.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su