MotoGp, Aleix Espargaro cade in bici con il cellulare: “Una cavolata enorme”

Lo spagnolo dell’Aprilia è caduto giovedì in bicicletta sul circuito del Mugello a causa del cellulare: forte ematoma al tallone

di MANUEL MINGUZZI -
10 giugno 2023
Aleix Espargaro
Aleix Espargaro

Mugello, 10 giugno 2023 - Rischiare di pregiudicare un weekend di gara cadendo in bicicletta? Sì, fatto. Aleix Espargaro è stato il protagonista di un curioso incidente avvenuto giovedì, alla viglia delle prime libere del gran premio d’Italia al Mugello. Il pilota spagnolo, appassionato di bici, le usa spesso per allenarsi, aveva programmato una uscita per la giornata di giovedì sulle colline toscane, ma la nebbia gli aveva consigliato di farsi un giro direttamente in pista, visto che comunque il tracciato presenta continui e sali e scendi. Ma Espargaro non ha fatto i conti con il suo cellulare. Distrazione fatale per il pilota Aprilia che è caduto procurandosi numerose abrasioni.

Espargaro: “Una cavolata enorme, ho chiesto scusa”

Una infelice uscita in bicicletta per Aleix Espargaro giovedì. Mentre stava percorrendo il tracciato del Mugello il pilota dell’Aprilia è caduto dalla bicicletta a causa del cellulare con cui stava armeggiando. Non guardare la strada e distrarsi con il telefonino porta guai, ed è una grave colpa soprattutto alla viglia di un weekend importante come quello di casa per Aprilia. Fortunatamente Espargaro ha potuto prendere parte al fine settimana, ma ha rimeditano numerose abrasioni e un problema serio al tallone: “E’ stata una cazzata enorme - il commento di Espargaro - Credo una delle più grandi di tutta la mia carriera sportiva. Cadere in allenamento fa parte del gioco, ma non così e non alla vigilia di un weekend di gara. Mi sono distratto col cellulare e ho chiesto più volte scusa alla squadra. Mi sono sentito davvero male”. Per fortuna Espargaro è riuscito a prendere parte a tutto il venerdì di gara entrando direttamente in Q2 e poi ottenendo al sabato il settimo posto in griglia, ma restano i danni alla caduta che creano disagi nella guida della moto: "La schiena e le braccia hanno avuto abrasioni, ma non è questo il problema. Il tallone fa molto male, molto di più che nella caduta di Silverstone. Abbiamo cercato di estrarre più sangue possibile con il dottore ma non posso usare il freno posteriore”. Difficile dunque guidare a pieno regime per Aleix che a mala pena riesce ad appoggiare il piede sulla pedana: “Lo appoggio solo con la punta, è difficile guidare bene ma spero di migliorare domenica”. E il fine settimana di Aprilia non è partito benissimo, oltre alla caduta di Espargaro, che comunque è settimo in griglia, Maverick Vinales è rimasto fuori dalla Q2 e partirà solo tredicesimo. Ducati invece ancora padrona con Pecco Bagnaia, ma i fratelli Marquez arredano con Miller su Ktm quarto, poi altre due Ducati con Martin e Bezzecchi.

Leggi anche - Marquez avvisa la Honda: "E' il piano A, ma cerco progetto vincente"

Continua a leggere tutte le notizie di sport su