Sci, troppo caldo in montagna: saltano le discese di Chamonix e la tappa di Garmisch

Weekend di Coppa del mondo anomalo, salta tutta la tappa femminile di Garmisch e le discese di Chamonix. Resta in programma solo lo slalom maschile

di MANUEL MINGUZZI -
31 gennaio 2024
Il podio della recente gara di Cortina
Il podio della recente gara di Cortina

Bologna, 31 gennaio 2024 - Il famoso caso dell’inversione termica fa ormai parte del nostro vocabolario attuale. Caldo, caldissimo in montagna, freddo, freddissimo in pianura, con anche ristagno di agenti inquinanti e nebbia. Insomma, in altura non c’è neve, zero termico sempre più alto in quota, mentre in pianura si gela. Ne fa le spese la Coppa del mondo di sci alpino, soprattutto ne fa le spese la discesa libera dopo i problemi di Zermatt-Cervinia e Beaver Creek. Sarà un fine settimana decisamente menomato dato che cinque gare su sei in programma sono state cancellate tra Garmisch al femminile e Chamonix al maschile.

In Germania già lo scorso weekend si era percepito il rischio di una cancellazione, i due super g maschili sono stati disputati in condizioni difficili, mentre in Francia la Fis aveva dato l’ok settimana scorsa ma le alte temperature hanno cambiato le carte in tavola. Sarà dunque un fine settimana di semi riposo con una sola gara rimasta in calendario dopo le tappe di Cortina e Kronplatz al femminile e quella di Garmisch al maschile, ma in futuro diventa sempre più urgente una ricollocazione dei calendari e, perché no, aprire alle gare in Sudamerica.

Niente Garmisch e niente discesa di Chamonix

Grandi problemi di temperature in Francia per la tappa di Coppa del mondo di Chamonix. La settimana scorsa la Fis aveva dato l’ok dopo il controllo della neve, ma la situazione è peggiorata negli ultimi giorni e non ci sono le necessarie condizioni di sicurezza per disputare le due discese libere originariamente in programma. In più, le previsioni meteo non promettono bene per il fine settimana e così gli organizzatori hanno dovuto alzare bandiera bianca sulla pista Verte des Houches, che avrebbe visto la grande sfida per la coppa di specialità tra Marco Odermatt e il padrone di casa Cyprien Sarrazin. Cancellate dunque le due discese libere, mentre è rimasto in programma lo slalom speciale di domenica. La doppia cancellazione fa scendere da 13 a 9 le gare di discesa libera in stagione e ora rimangono in calendario solo la tappa di Kvitfjell in Norvegia oltre alle final di Saalbach a marzo. Problemi anche in Germania dove sarebbero dovute andare le ragazze sulla mitica pista Kandahar. Già nello scorso fine settimane le immagini dalla Coppa del mondo maschile, due supergiganti, erano state eloquenti con una striscia bianca di neve tendente allo sporco in mezzo al tanto verde della località tedesca di Garmisch. Non è scesa neve, è mancato l’innevamento e in più si sono alzate ulteriormente le temperature. Anche qui la Fis ha dovuto inchinarsi al cambiamento climatico e ha dovuto cancellare l’intera tappa di Garmisch al femminile, non trovando in poco tempo altre località che potessero ospitare gli eventi. Di fatto le due gare non saranno recuperate in calendario e le ragazze torneranno dunque in pista direttamente a Soldeu il 10 e l’11 febbraio.

Leggi anche - Gut domina a Plan de Corones: Goggia quinta, Brignone sesta

Continua a leggere tutte le notizie di sport su