Corsa all’oro, Sinner è in testa. Pronta la super Italia per i Giochi

Jannik con Musetti, Arnaldi e Darderi. Berrettini fuori dal team per il ranking, ma è ai quarti a Stoccarda

14 giugno 2024
Corsa all’oro, Sinner è in testa. Pronta la super Italia per i Giochi

Corsa all’oro, Sinner è in testa. Pronta la super Italia per i Giochi

Prende forma il gruppo di tennisti italiani che volerà a Parigi 2024. In base ai ranking ATP e WTA di lunedì 10 giugno, l’International Tennis Federation ha comunicato ai Comitati Olimpici Nazionali i nomi di giocatori e giocatrici che hanno diritto a partecipare al torneo a cinque cerchi, che sarà ospitato sulla terra rossa del Roland Garros. Pass individuali per il singolare maschile al numero 1 del mondo Jannik Sinner, al numero 30 Lorenzo Musetti, al numero 34 Matteo Arnaldi e al numero 41 Luciano Darderi. Andrea Vavassori, invece, si qualifica per il doppio essendo entrato per la prima volta in carriera nella top 10 di specialità (con la possibilità di scegliere un compagno tra i primi 300 del ranking).

Per quanto riguarda il tabellone di singolare femminile l’Italia Team potrà contare sulla numero 7 del mondo Jasmine Paolini, la numero 43 Elisabetta Cocciaretto e la numero 68 Lucia Bronzetti. Entro mercoledì 19 giugno i Comitati Olimpici Nazionali dovranno confermare le quote conquistate. Una volta, poi, che le quote saranno riallocate, avrà luogo un nuovo aggiornamento dell’ITF che comunicherà ulteriori nomi per i Giochi.

Non c’è, nel nostro team per Parigi, Matteo Berrettini. Ma è solo per gli infortuni che hanno reso i suoi ultimi tre anni di carriera tutti in salita, facendolo arretrare tanto nel ranking: era arrivato al numero 6, ora è il 95. Però il gigante romano sta facendo grandi passi verso il vertice. Avavanza infatti ai quarti di finale del torneo Atp 250 di Stoccarda (erba, montepremi 734.915 euro): in tabellone grazie al ranking protetto, supera il 25enne canadese Denis Shapovalov, numero 117 del ranking Atp e in tabellone grazie ad una wild-card, con il punteggio di 6-4, 6-4 in un’ora e un quarto. Sull’erba, quella che gli aveva regalato due vittorie al Queen’s e l’approdo in finale a Wimbledon nel 2021 – ma nessun italiano era arrivato a giocarsi il titolo nello Slam più prestigioso – ’The Hammer’ si sta ritrovando.

Non sarà a Wimbledon Rafael Nadal, che invece punta tutto sulle Olimpiadi, perché poi il torneo si giocherà sui campi di un Roland Garros che ha vinto 14 volte.

"Durante la conferenza stampa post partita al Roland Garros – ha postato Rafa sui social – mi è stato chiesto del mio calendario estivo e da allora ho iniziato ad allenarmi sulla terra battuta. Mercoledì è stato annunciato che giocherò alle Olimpiadi estive di Parigi, le mie ultime Olimpiadi. Con questo obiettivo crediamo che la cosa migliore per il mio corpo sia non cambiare superficie e continuare a giocare sulla terra fino a quel momento. È per questo motivo che quest`anno mi mancherà giocare a Wimbledon".

In doppio, a Parigi, Nadal giocherà con Alcaraz: 25 Slam vinti in due.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su