Fortitudo Aradori non sbaglia: 30 e lode

L’Aquila ritrova il successo e il sorriso grazie al rientro di Pietro. Intanto tiene banco il mercato: si parla di un possibile ritorno di Delfino

di FILIPPO MAZZONI -
19 novembre 2023
Fortitudo Aradori non sbaglia: 30 e lode
Fortitudo Aradori non sbaglia: 30 e lode

CIVIDALE

65

FORTITUDO BOLOGNA

69

GESTECO CIVIDALE: Rota 3, Cole 15, Redivo 22, Dell’Agnello 5, Berti 2, Miani 13, Marangon 4, Furin 1, Isotta, Baldini ne, D’Onofrio ne, Bartoli ne. All. Pillastrini.

FLATS SERVICE BOLOGNA: Fantinelli 7, Bolpin 4, Aradori 30, Ogden 12, Freeman 14, Panni 2, Morgillo, Sergio, Taflaj, Giordano ne, Kuznetsov ne. All. Caja.

Arbitri: Caforio, Pecorella e Marzo.

Note: parziali 10-15, 23-32, 42-51. Tiri da due: Cividale 1736; Fortitudo 2347. Tiri da tre: 830; 517. Tiri liberi: 713; 811. Rimbalzi: 37; 44.

CIVIDALE DEL FRIULI (Udine)

Non bella, ma vincente, non spumeggiante, ma solida grazie a un’eccellente difesa a zona, la Fortitudo torna al successo e conquista la nona vittoria. Torna dopo due turni di stop Pietro Aradori e a lasciargli il posto è Alberto Conti, una bocciatura che unita alla scarsa prestazione della panchina che potrebbe far pensare a un possibile ritorno di Delfino.

Con Cividale la differenza la fa Aradori con 30 punti, mentre dall’altra parte del campo la difesa della Effe, schierata da Caja a zona per 40’, dà ottime risposte. Ancora negativo l’apporto della panchina, in una serata in cui oltre al rientro di Aradori, Caja ha dovuto fare i conti con la febbre che ha colpito, ma non fermato, Fantinelli e Bolpin. Fortitudo avanti per 40’, dallo 0-7 iniziale, passando per il 23-32 di un primo tempo dove si segna pochissimo. La partita rimane in mano alla Fortitudo che a metà terza frazione tocca il +11 sul 31-42. Nell’ultimo quarto Cividale al 37’ impatta grazie a Redivo sul 60-60. E’ di nuovo un monumentale Aradori a staccare la formazione dell’ex Stefano Pillastrini.

Chiaro il commento di Caja che ignora completamente la propria panchina. "Sono contento vincere in trasferta è sempre difficile, specie per noi che abbiamo giocato 3 partite così ravvicinate. Vorrei ringraziare Fantinelli e Bolpin che hanno giocato con la febbre, Aradori tornato in campo dopo 10 giorni di stop e in campo 37’, ma anche Ogden e Freeman che hanno dato il proprio contributo. La scelta della difesa a zona è dipesa dalle nostre condizioni fisiche, ma anche dalla qualità di Cividale"

Le altre gare: 1Forlì-Udine, Chiusi-Piacenza, Rimini-Trieste, Orzinuovi-Cento, Verona-Nardò (domani).

La classifica: Fortitudo 18; Udine e Forlì 14; Verona e Trieste 12; Nardò 10; Piacenza 8; Cividale e Cento 6; Orzinuovi e Rimini 4; Chiusi 2.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su