Olimpia Milano: i biancorossi si sfogano con Brindisi e vincono con un netto 57-87

L'Armani ritrova il successo e riporta il sorriso in casa biancorossa, lo fa contro il fanalino di coda

di SANDRO PUGLIESE -
5 novembre 2023
Il match tra Happy Casa Brindisi e EA7 Emporio Armani Olimpia Milano
Il match tra Happy Casa Brindisi e EA7 Emporio Armani Olimpia Milano

Milano – La cosa più importate era vincere, tornare a farlo bene e volare verso Milano con un sorriso. Missione compiuta a Brindisi per l'Olimpia che piazza un chiaro 57-87 e ritrova il gusto della vittoria espugnando il campo di un fanalino di coda del campionato che è pure in piena emergenza infortuni (out entrambi i play e i due pivot). Ci ha messo un po' l'Armani a prendere le misure della partita, erano palpabili le difficoltà di questo periodo con qualche errore di troppo al tiro, ma via via minuto dopo minuto la squadra di coach Ettore Messina ha preso fiducia dilagando poi nel secondo tempo dopo il +8 dell'intervallo. Per i biancorossi è rimasto a riposo Nikola Mirotic che rientrerà in coppa con Valencia come anche Kyle Hines, invece sembra chiara la posizione presa su Kevin Pangos, ancora fuori da 12 e, dunque praticamente ormai fuori dalle rotazioni a meno che non ci siano emergenze imprevedibili. Minutaggio da rotazioni all-star per milanesi con 5 uomini che chiudono in doppia cifra e 11 giocatori a segno su 12.

Ancora una volta note positive da Stefano Tonut che, rispetto alla scorsa stagione, sta facendo un deciso passo in avanti nelle gerarchie. Questa volta ha chiuso con 16 punti con 2/3 da 2 e 4/5 da 3 in 23 minuti di grande energia, un po' più in gestione invece Shavon Shields che ne ha firmati 11, praticamente tutti nel primo tempo nel quale è stato l'autore del primo vero solco della partita.

Nella ripresa largo alla gioventù dell'Armani con il 2000 Bortolani che piazza la sua prima doppia cifra milanese con 11 punti (2/3 da 2 e 2/5 da 3) e l'ormai solito 2001 Ismael Kamagate che schiaccia 3 dei suoi 4 canestri (4/4 da 2) e chiude con 10 punti e 4 rimbalzi in 15 minuti. Eppure l'inizio del match è andato un po' a stento con 9 punti realizzati nei primi 7 minuti.

Qualche buon segnale dalla retroguardia con soli 8 punti subiti nel primo quarto, mentre il primo break lo scavano Shields (con due triple filate) e Melli con la schiacciata del 20-33. Nella ripresa poi l'11-28 del terzo periodo è quello che fa la differenza definitivamente, l'Olimpia scappa via e non si guarda più indietro fino a toccare il +30 nel finale. 

HAPPY CASA BRINDISI-EA7 EMPORIO ARMANI MILANO 57-87

8-15; 28-36; 39-64

BRINDISI: Mitchell 5, Malaventura, Lombardi 10, Morris 6, Buttiglione, Guadalupi 3, Sneed 9, Laszewski 5, Riismaa 10, Seck 3, Kyzlink 6. All. Sakota

MILANO: Bortolani 11, Kamagate 10, Flaccadori 3, Hall 5, Caruso, Lo 6, Poythress 11, Tonut 16, Melli 5, Ricci 7, Shields 11, Voigtmann 2. All. Messina

Note: tiri da 2: BR, MI 22/42; tiri da 3: BR, MI 10/22; tiri liberi: BR, MI 13/18; rimbalzi: BR 31 (Lombardi 7), MI 38 (Melli 7); assist: BR 10 (Lombardi 2), MI 18 (Lo 4)

Continua a leggere tutte le notizie di sport su