Olimpia Milano, a Kaunas una trasferta da incubo. Non bastano i 19 punti di Mirotic

L'Armani perde sul campo dello Zalgiris con il punteggio di 87-73

di SANDRO PUGLIESE -
28 marzo 2024
Un momento del match

Stefano Tonut Zalgiris Kaunas - EA7 Emporio Armani Olimpia Milano Turkish Airlines Euroleague 2023-24 Kaunas, 28/03/2024 Foto M.Ceretti / Ciamillo-Castoria

Kaunas (Lituania) - La storia si ripete ancora una volta, l'Olimpia Milano è troppo tenera in trasferta in questa stagione per riuscire a costruire qualcosa di importante. I biancorossi incassano la 13esima sconfitta in 16 viaggi lontano da Milano perdendo questa volta a Kaunas per 87-73.

Non basta un primo tempo attento e solido, chiuso in vantaggio, per l'Armani che nel secondo tempo si scioglie in difesa incassando penetrazioni al ferro ogni volta che i lituani attacco e in attacco non trovano alternative alle perle di Mirotic quando la difesa dello Zalgiris sale di tono (per i lituani 7 vittorie casalinghe su 8 nel 2024). Il montenegrino è l'unico continuo all'interno della partita milanese (7/9 da 2 e 7 rimbalzi), mentre per l'ennesima volta, quando c'è una partita che conta, la coppia Napier-Shields marca visita.

Il play segna 17 punti, ma in realtà non è mai padrone della partita, l'ala tira 3/10 dal campo perdendo anche 4 palloni, ma soprattutto sono i 51 punti subiti nel secondo tempo il problema principale (28 addirittura nell'ultimo decisivo periodo). A due giornate dal termine la situazione è ancora intricatissima, lo stesso Zalgiris raggiunge Milano in classifica, l'eliminazione non è sancita, ma le speranze di qualificazione sono ridotte al lumicino e passano ovviamente solo da due vittorie con Bologna e Maccabi negli ultimi due impegni in programma ad aprile.

Sono i lituani di coach Trinchieri a partire forte allungando 10-5 dopo 55', ma la reazione biancorossa è tutta firmata Mirotic con il sorpasso sul 12-13 un paio di minuti dopo. Tocca anche il +5 (12-17), ma lo Zalgiris passa di nuovo avanti sul 23-22 con un paio di triple consecutive. L'Olimpia è solida, trova punti interni da Voigtmann, poi con una bomba di Hall e un paio di Tonut allunga 32-37 al 18'.

A inizio ripresa i padroni di casa completano il break che porta al pareggio a quota 37, poi arriva il punto numero 3.500 nella carriera di Eurolega di Mirotic con una magia valida per il 37-39. Shields combina un disastro dopo l'altro in attacco, lo Zalgiris ne approfitta attaccando sempre le amnesie difensive di Napier e scappa via 45-40, Milano rimane in piedi grazie ad un Mirotic stellare che segna da ogni dove, mentre Voigtmann a un solo decimo dal termine del quarto prova a tenere in piedi con l'Olimpia con i due liberi del 59-54. Il vantaggio dello Zalgiris aumenta subito, tocca per la prima volta la doppia cifra di vantaggio sul 64-54 con la schiacciata dell'ex canturino Hayes. Tre bombe consecutive di Shields e Hall tengono in vita l'EA7 (68-63 al 34'), Napier ancora per il 72-68, ma poi sono due canestri da tre di Bukevicius e Sumner a chiudere definitivamente i conti con il 78-68 al 37', prima di crollare definitivamente nel finale. Ora il ritorno in campo con il match in programma già sabato 30 sul campo di Reggio Emilia per il turno pre-pasquale. 

ZALGIRIS KAUNAS-EA7 EMPORIO ARMANI MILANO 87-73 14-17; 35-37; 59-54 KAUNAS: Evans 20, Lekavicius 10, Hayes 8, Giedraitis 4, Birutis 7, Sumner 17, Butka, Dimsa, Lavrinovicius 1, Manek 3, Butkevicius 13, Ulanovas 4. All. Trincheri MILANO: Lo, Poythress 7, Tonut 8, Melli 1, Napier 17, Flaccadori, Hall 6, Caruso ne, Shields 11, Mirotic 19, Hines, Voigtmann 4. All. Messina Note: tiri da 2: ZK 24/39, MI 14/32; tiri da 3: ZK 10/27, MI 9/21; tiri liberi: ZK 9/14, MI 18/20; rimbalzi: ZK 36 (Birutis 7), MI 29 (Mirotic 7); assist: ZK 16 (Sumner 5), MI 12 (Lo 4)  

Continua a leggere tutte le notizie di sport su