Olimpia Milano: i playoff iniziano con il piede giusto

Facile successo in Gara 1 contro Pesaro per l'Olimpia Milano che risolve la pratica per 94-68. Baron miglior realizzatore con 19 punti.

di SANDRO PUGLIESE -
13 maggio 2023
Olimpia Milano-Pesaro

Olimpia Milano-Pesaro

Milano - Subito vittoriosa l'Olimpia Milano nel primo atto dei playoff con un'ampia vittoria su Pesaro per 94-68. La differenza tra le due squadre era netta già prima ed è stata confermata sul parquet con i milanesi che sono andati avanti in scioltezza fin dal primo tempo segnando ben 9 triple nel solo primo tempo, 16 a fine partita con percentuali davvero alte. Così i biancorossi iniziano con il piede giusto mettendo subito in mostra un Billy Baron subito perfetto con 5/5 dall'arco dei 6.75 m e uno Shavon Shields formato playoff nel primo tempo con 10 punti in 15'.

Tra gli italiani invece brilla Gigi Datome che gioca una partita davvero concreta con 17 punti in 16 minuti tirando 5/7 da 3 punti, ma il match è davvero una festa per tutti per la differenza è davvero tanta e tutto riesce facile agli uomini di coach Ettore Messina. "Abbiamo iniziato bene la partita entrando molto bene nella serie, ma ora dobbiamo resettare sapendo che certamente gara 2 presenterà delle insidie diverse". Alla presenza di Art Kenney al Forum l'Olimpia ha risposto giocando veramente di squadra: "Siamo stati molto solidi - continua l'allenatore - abbiamo avuto il lusso con Baron e Datome di trovare percentuali molto importanti dall'arco, questo poi permette spazi importanti per le penetrazioni. L'apporto della panchina nel secondo tempo è stato importante".

La gara inizia subito con quel che sarà il "leit motiv" della gara, ossia le triple di Baron (14-7) e diventa subito cospicuo sul 23-9 all'8'. L'Olimpia va con il pilota automatico distribuendo al mglio le risorse (35-20), ma quando alza un po' il pedale dall'acceleratore la Vuelle è pronta a ritornare in gara sul 39-30 con i liberi di Kravic e Daye. Basta questo, però, per un'altra sgasata dell'Olimpia con Baron e Datome protagonisti dall'arco fino a toccare per la prima volta il +20 (51-31).

La gragnuola di triple continua anche nella ripresa con il solito Baron scatenato mantenendo l'Armani ampiamente avanti sul 65-42 al 24'. Al 30' è con un tapin allo scadere che Hines dà il 78-56 al 30' che fondamentalmente chiude la partita. Lunedì di nuovo in campo per Gara 2 alle ore 21 al Forum, mentre a Pesaro si giocherà giovedì 18 la terza partita.

EA7 EMPORIO ARMANI MILANO-CARPEGNA PESARO 94-68 26-16; 54-33; 78-56 MILANO: Tonut, Ricci 5, Biligha 6, Hall 2, Baldasso 6, Melli 7, Baron 19, Napier 9, Shields 12, Hines 7, Datome 17, Voigtmann 4. All. Messina PESARO: Visconti 3, Tambone 4, Charalampopoulos 7, Totè 11, Delfino 2, Kravic 13, Abdur-Rahkam 4, Moretti 5, Daye 9, Cheatham 10. All. Repesa

Note: tiri da 2:MI 19/34, PS 19/37; tiri da 3: MI 16/33, PS 5/20; tiri liberi: MI 8/11; PS: 15/19; rimbalzi: MI 37 (Melli 6), PS 30 (Totè 8); assist: MI 23 (Napier 4), PS 15 (Delfino 5)

Continua a leggere tutte le notizie di sport su