Serie A2. La Elachem ha cambiato passo. Ma il rush finale è durissimo

Vigevano in striscia di vittorie da sei turni ora si prepara a chiudere la prima fase forte dell’ottavo posto solitario.

4 gennaio 2024
La Elachem ha cambiato passo. Ma il rush finale è durissimo
La Elachem ha cambiato passo. Ma il rush finale è durissimo

La Elachem Vigevano ha cambiato passo. Dopo la sfortunata sconfitta di Milano con l’Urania i ducali hanno battuto Cremona e Torino, arrivata in Lomellina in striscia aperta di vittorie da sei turni e ore si prepara alla trasferta di sabato a Treviglio. "Oggi abbiamo una precisa identità difensiva ed offensiva e su quella dobbiamo insistere – commenta coach Lorenzo Pansa, che ha portato i ducali all’attuale ottavo posto solitario in vista del rush finale della prima fase – Il rientro a tempo pieno di Lollo D’Alessandro, che è il nostro "equiibratore", ci consente di essere più efficaci in difesa e avere più soluzioni in attacco dove possiamo schierare all’occorrenza quintetti con quattro piccoli o con tre lunghi". Anche contro Torino ha poi brillato la stella di Ike Smith uscito definitivamente dal torpore di inizio stagione. "E’ un giocatore con mezzi atleti straordinari – osserva ancora Pansa – e se attacca il ferro con la convinzione che ha messo in campo nelle ultime settimane può essere per noi un’arma formidabile". Dopo Treviglio la Elachem avrà due gare fondamentali con Latina in casa e con Agrigento fuori, con i siciliani che hanno appena messo in panchina l’ex-Orzinuovi Marco Calvani, per poter accedere alla fase ad orologio in una posizione vantaggiosa.

Umberto Zanichelli

Continua a leggere tutte le notizie di sport su