L'Ascoli chiude l'anno con un pareggio: col Cittadella non si va oltre lo 0-0

Serie B, 19esima giornata. Il Picchio non trova la svolta ma torna a smuovere la classifica. Decisivi i due errori di Pittarello dagli undici metri

di MASSIMILIANO MARIOTTI -
26 dicembre 2023
Ascoli-Cittadella: l'errore di Pittarello sul secondo tentativo dagli undici metri

Ascoli-Cittadella: l'errore di Pittarello sul secondo tentativo dagli undici metri

Ascoli Piceno, 26 dicembre 2023 - L'Ascoli chiude l'annata con un punto che serve a ben poco. Col Cittadella i bianconeri provano a gettare il cuore oltre l'ostacolo, ma finiscono per fare i conti con una squadra organizzata e in grado di legittimare l'attuale posizione playoff con vista sulla promozione diretta. Al Del Duca non si va oltre lo 0-0. Davvero poche le occasioni create dal Picchio nel corso dell'incontro per pensare di portarla a casa. Nella ripresa, soprattutto nel quarto d'ora finale, gli uomini di Castori subiscono gli ospiti riuscendo però a respingere i loro assalti. La fortuna stavolta ci lascia lo zampino con i due calci di rigore sbagliati dai veneti. Nel corso del match il pubblico di casa non poteva che tornare a manifestare tutto il proprio malumore nei confronti della società. Eloquente lo striscione esposto in curva nord: “Siamo stufi dei vostri errori pretendiamo un mercato degno dei nostri colori”.

Attraverso il mercato di gennaio passerà la possibilità di rinforzare adeguatamente l'organico per accrescere le possibilità di ambire alla salvezza nel corso del girone di ritorno. Il 2023 intanto si chiude con una prestazione da non buttare. Eppure le cose si erano messe sul binario storto. Dopo una ventina di minuti Minelli, richiamato da Abbattista al var, concede un penalty per un tocco di mani in area commesso da Di Tacchio. Viviano neutralizza Pittarello, ma i suoi piedi non sono sulla linea. Minelli fa ribattere e Pittarello centra la traversa. La risposta bianconera è di Masini dal limite ma Kastrati è attento. Nella parte finale della ripresa i granata aumentano i giri. L'Ascoli soffre ma tiene bene. Il più pericoloso è Cassano. Ci pensa ancora Viviano a dire di no due volte.

Il tabellino

ASCOLI-CITTADELLA 0-0 PRIMO TEMPO 0-0

ASCOLI (3-5-2) Viviano; Bellusci, Botteghin, Quaranta; Adjapong (dal 19' s.t. Bayeye), Milanese (dal 19' s.t. Falzerano), Di Tacchio, Masini, Falasco (dal 45' s.t. Haveri); Rodriguez (dal 31' s.t. D' Uffizi), Mendes PANCHINA Barosi, Bolletta, Gnahoré, Millico, Manzari, Nestorovski, Maiga Silvestri, Rossi ALLENATORE Castori

CITTADELLA (4-3-1-2) Kastrati; Salvi, Pavan, Negro (dal 1' s.t. Frare), Carissoni; Vita, Branca, Carriero (dal 26' s.t. Kornvig); Tessiore (dal 14' s.t. Cassano); Magrassi (dal 33' s.t. Maistrello), Pittarello (dal 14' s.t. Pandolfi)

PANCHINA Maniero, Angeli, Mastrantonio, Sottini, Saggionetto, Danzi, Rizza

ALLENATORE Gorini

ARBITRO Minelli di Varese

MARCATORI nessuno

NOTE 7.390 spettatori (3.324 abbonati, quota di 26.268,40 euro), per un incasso complessivo di 71.314 euro. Ammoniti Falasco, Mendes, Bellusci per l'Ascoli, Negro, Branca, Pavan, Salvi per il Cittadella. Tiri in porta 5-3. Tiri fuori 5-8. In fuorigioco 2-1. Angoli 6-2. Recuperi: p.t. 2’, s.t. 4’

Continua a leggere tutte le notizie di sport su