Ascoli, è il momento della verità . Con lo Spezia in ballo più di tre punti

A otto partite dall’epilogo ogni match è un passaggio fondamentale: gli errori dovranno essere ridotti a zero

30 marzo 2024
Ascoli, è il momento della verità . Con lo Spezia in ballo più di tre punti

Il tecnico Bianconero Carrera

L’Ascoli è pronto a giocarsi una buona fetta di salvezza. Nella sfida di lunedì a La Spezia (avvio alle 15) ci sarà in ballo molto di più di una semplice partita per i bianconeri guidati da Carrera che cercheranno di uscire indenni da un confronto in grado di rivestire un snodo particolarmente decisivo in questa fase del campionato. Quando mancano otto partite all’epilogo ogni singolo appuntamento costituirà via via un’opportunità in meno per riuscire a recuperare sulle avversarie. Ecco quindi che gli errori dovranno essere ridotti a zero e in campo ci saranno in ballo molto di più di tre punti. Tecnico e squadra sono concentrati su questa volata finale, ma certamente tra tutte le tappe in programma quella contro la formazione guidata da D’Angelo avrà certamente un peso importante. I padroni di casa proveranno a conquistare il successo per poi eventualmente allungare nel successivo incontro casalingo col Lecco. L’Ascoli invece dal canto suo non dovrà assolutamente perdere per evitare di vedere ulteriormente complicato il percorso che divide da qui alla fine. In campo ieri la squadra ha proseguito la preparazione con una seduta pomeridiana che ha visto il Picchio continuare a lavorare con grande determinazione. Dal punto di vista tattico non sembrerebbero esserci novità rispetto al 3-5-2 visto anche contro il Lecco. Il rebus sulla corsia di destra potrebbe risolversi con l’impiego dal primo minuto del cursore laterale Bayeye. Il franco-algerino Zedadka invece continuerebbe ad agire sul lato opposto, ovvero quello mancino. A centrocampo al fianco del perno centrale Di Tacchio, il tecnico dell’Ascoli sta valutando a chi affidarsi. Qui sarebbero in quattro a giocarsi due maglie con Masini e Caligara in leggero vantaggio rispettivamente su Valzania e Giovane. In attacco, infine, l’unica certezza è Rodriguez. Mentre Streng e Duris sarebbero in lizza per una maglia da titolare. Intanto nello Spezia a commentare il delicatissimo duello è stato il tecnico D’Angelo. "Sappiamo che ci aspetta una sfida importante – commenta l’allenatore dei liguri -, ma poi ce ne aspettano altre allo stesso modo importanti. La pressione deve esserci sempre, perché è quella che ti spinge a fare le cose per bene e noi lunedì dovremo farci trovare pronti sotto tutti i punti di vista. Non siamo nelle condizioni di poter sottovalutare l’avversario e non lo faremo, cercando di sfruttare a nostro vantaggio la spinta del pubblico. Contro l’Ascoli dovremo innanzitutto giocare ad un buon livello perché se ci riusciremo avremo più possibilità di vincere. Kouda sta bene e verrà sicuramente convocato, Reca invece dobbiamo attendere ancora un po’. Dovremo farci trovare pronti ad affrontare tanti duelli in mezzo al campo. Di occasioni ne abbiamo sempre create abbastanza. L’importante sarà fare questo tipo di prestazione, impattando subito bene sulla partita".

Massimiliano Mariotti

Continua a leggere tutte le notizie di sport su