L’allenatore dei lariani. Roberts: "La loro classifica non è veritiera»

"Sarà una gara dura. Vogliamo prendere il buono del primo tempo contro la Reggiana e provare a vincere"

27 gennaio 2024
Roberts: "La loro classifica non è veritiera"
Roberts: "La loro classifica non è veritiera"

Il Como non scherza affatto. Nel corso della settimana il club lariano ha dimostrato a tutti che intende raggiungere la promozione in A ad ogni costo. Ecco quindi che si è deciso di mettere a segno una serie di investimenti importanti sull’organico con cifre da capogiro. In sequenza sono arrivati in biancazzurro lo statunitense Gioacchini, un prospetto molto interessante come Braunoder e la punta camerunense Nsame. A loro nelle ultime ore si sarebbero aggiunti anche gli ingressi di Goldaniga dal Cagliari e Strefezza del Lecce. Due nomi che di certo non hanno nulla a che vedere con questa categoria. Fortunatamente entrambi non saranno ancora arruolabili per il match odierno contro l’Ascoli. "Sarà una gara dura – commenta il tecnico Roberts che divide la guida della squadra con lo spagnolo Fabregas –, la classifica dell’Ascoli non rispecchia il suo valore. Penso alle ultime partite. In particolare contro il Parma dove hanno dimostrato di essere una buona squadra. Puntiamo ad una gara positiva da affrontare con la giusta aggressività. Vogliamo prendere il buono del primo tempo contro la Reggiana: essere più consistenti possibile per provare a vincere".

Tra i comaschi non ci saranno Kone e Kerrigan. Ioannou invece dovrebbe riuscire a farcela nonostante uno scontro di gioco subito nel test in famiglia disputato con la Primavera. "Sono tutti disponibili tranne Kone e Kerrigan – spiega –. Ioannou ha un occhio nero a causa di uno scontro avuto con un ragazzo della Primavera in partitella, ma ci sarà. Chajia (un ex dell’incontro) ha dato un contributo importante contro la Reggiana, dimostrando qualità. Verdi è forte, ma è giusto però ci sia competitività in ogni ruolo. Ogni giocatore deve confrontarsi in allenamento. Tutti sanno che la competizione è alta. Ma sono sicuro che ognuno darà il suo contributo. Il nuovo arrivato Gioacchini è un giovane interessante che ha già maturato importanti esperienze europee. Ha origini italiane ed è importante per il suo inserimento. Con il St. Louis ha dimostrato grandi qualità come punta centrale. Dà ritmo, ha buona tecnica, ha le caratteristiche che cercavamo". Nelle possibili scelte dal primo minuto il Como probabilmente andrà a riproporre la coppia d’attacco composto da Cutrone e Gabrielloni. Il tandem è riuscito a siglare ben 6 reti nelle ultime 4 partite. A ciò vanno ad aggiungersi anche 3 preziosi assist. In questo momento i due sembrano trovarsi a meraviglia: "Sicuramente è una soluzione che mi piace, così come altre".

mas.mar.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su