Spogliatoi. Mister Castori è sconsolato: non ho visto meriti negli avversari

Il tecnico bianconero: "Sconfitti per l’unica occasione concessa ai padroni di casa".

24 dicembre 2023
Mister Castori è sconsolato: non ho visto meriti negli avversari
Mister Castori è sconsolato: non ho visto meriti negli avversari

Difficile accettare una sconfitta come quella maturata dall’Ascoli all’Arena Garibaldi contro il Pisa. Mister Fabrizio Castori al termine del match non riesce proprio a darsi pace.

Mister, sconfitta immeritata?

"Il Pisa è arrivato una sola volta in area di rigore e torniamo a casa sconfitti per l’unica occasione concessa ai padroni di casa. Abbiamo fatto la partita che dovevamo fare, siamo stati aggressivi: commento una sconfitta inverosimile. E’ il minimo che posso dire: incredibile. Ne prendiamo atto perché di più non possiamo fare adesso, ormai la partita è andata. Dobbiamo subito concentrarci sul prossimo impegno di martedì al Del Duca".

Si poteva fare di più?

"Non ho visto meriti da parte dei nostri avversari, sul gol subìto potevamo fare meglio in chiusura. Il Pisa si è difeso nella ripresa con esperienza e noi non abbiamo trovato il guizzo vincente. Ma questa non era una partita che dovevamo perdere. Torniamo a casa ingiustamente battuti. Faccio fatica a digerire questo ko".

Nel secondo tempo ha giocato tutte le sue carte?

"Ho messo tutti i ragazzini che avevo a disposizione per cercare di cambiare volto alla partita. Loro si sono chiusi e hanno respinto tutti i nostri attacchi. Hanno fatto il loro dovere, si sono impegnati ma non abbiamo mai trovato il guizzo vincente".

Ha fatto esordire Maiga Silvestri, come lo ha visto?

"Un ragazzo di prospettiva, un 2005 molto elastico, ha forza fisica e si è impegnato, ha fatto il suo. Almeno hanno avuto l’occasione di potersi mettere in mostra".

A fine partita c’è stato un confronto con la tifoseria che è molto preoccupata.

"Io sono rientrato perché sia che vinco o che perdo non rimango sul terreno di gioco. Non è mia abitudine rimanere. Non so cosa si sono detti".

Martedì si torna in campo e occorrerà battere il Cittadella. "Prepareremo la partita in questi due giorni. Cercheremo di recuperare qualcuno per il Cittadella sicuramente i due squalificati Bellusci e Di Tacchio. Gli altri non credo ma spero in un ‘miracolo’ almeno uno perché siamo ridotti ai minimi termini". Amaro anche il commento del centrocampista dell’Ascoli Patrizio Masini :"Era importante portare a casa punti oggi, il pareggio sarebbe stato più giusto. Speriamo di chiudere l’anno nel miglior modo possibile contro il Cittadella. Devo molto a mister Castori, non giocavo da due mesi. Nel forcing finale potevamo forse avere più ‘pancia’, di certo ci abbiamo provato".

Soddisfatti invece l’allenatore del Pisa Alberto Aquilani e l’amministratore delegato nerazzurro Giovanni Corrado. "Nel primo tempo abbiamo avuto la pazienza di affrontare una difesa che si abbassava molto – ha ammesso Aquilani – Non era facile comprendere che la partita, nella ripresa, si stava ‘sporcando’. I ragazzi ci sono riusciti".

Valerio Rosa

Continua a leggere tutte le notizie di sport su