L’Atalanta è bella solo per un tempo: nella ripresa la Dea ha finito la benzina

Contro il Bologna nerazzurri scarichi dopo 50 minuti: hanno inciso le tre gare negli ultimi otto giorni

di FABRIZIO CARCANO -
3 marzo 2024
Atalanta-Bologna

Atalanta's players disappointed after 1-2 in the Italian Serie A soccer match Atalanta BC vs Bologna FC at Gewiss Stadium in Bergamo, Italy, 3 March 2024. ANSA/MICHELE MARAVIGLIA

Bergamo, 3 marzo 2024 – Troppo partite in pochi giorni. L’Atalanta ha finito la benzina nel secondo tempo, esattamente come quattro giorni fa nella ripresa a San Siro contro l’Inter, scivolando proprio sul più bello, nello spareggio Champions contro il Bologna. Dea che si è impiantata fisicamente dopo una cinquantina di minuti, quando la partita sembrava in discesa dopo un primo tempo dominato con il pressing alto a uomo, con anticipi e contrasti, concretizzata dalla rete dell’1-0 siglata da Lookman che mancava da titolare dal 30 dicembre quando aveva segnato la rete decisiva contro il Lecce, la sua ultima rete in campionato prima dei due mesi via per la Coppa d’Africa.

Sembrava una partita in controllo, con un’Atalanta in cerca del raddoppio per un successo che avrebbe regalato un quarto posto solitario e invece dal 50’ la benzina è finita ed è salito in cattedra il Bologna, rivitalizzato dai cambi, dagli ingressi di Lucumi che ha blindato la difesa e di Saelemakers che ha vivacizzato l’attacco, togliendo ogni punto di riferimento tattico ai nerazzurri. Che hanno pagato le tre partite in otto giorno in casa di Milan e Inter e questo scontro ad alta tensione agonistica, perdendo il passo giusto nel secondo tempo.

Gasperini ha provato a ribaltare la squadra con i cambi, trovando qualcosa da Miranchuk, poco da Ederson e niente di niente da uno Scamacca che ha segnato un solo gol negli ultimi quattro mesi e fatica a dare un contributo entrando a gara in corso. La striscia casalinga della Dea si è interrotta così dopo otto vittorie interne consecutive, mercoledì a San Siro si era interrotta la striscia di otto risultati consecutivi utili in campionato.

Seconda sconfitta consecutiva per l’Atalanta attesa domenica prossima dalla difficile trasferta in casa della Juventus e poi da un altro spareggio interno contro la Fiorentina: in mezzo le due gare europee contro lo Sporting con la prima sfida mercoledì a Lisbona e otto giorni dopo il ritorno a Bergamo. Quattro partite impegnative in 14 giorni, ora la priorità per Gasperini è ritrovare la benzina nel serbatoio dei suoi e ritrovare l’Atalanta del primo tempo di oggi.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su