Europa League, l’Atalanta pareggia 1-1 contro lo Sporting Lisbona e vince il suo girone

Dea in vantaggio con Scamacca, i portoghesi pareggiano con Edwards e prendono un doppio palo con Goncalves

di FABRIZIO CARCANO -
30 novembre 2023
Scamacca dopo il gol contro lo Sporting

Scamacca dopo il gol contro lo Sporting

Bergamo, 30 novembre 2023 – Missione compiuta per l’Atalanta che al Gewiss pareggia 1-1 contro lo Sporting Lisbona e ottiene la vittoria del girone D di Europa League con 11 punti in 5 giornate. Vittoria del girone che regala ai nerazzurri, con un turno di anticipo, l’accesso agli ottavi di finale che si disputeranno a marzo, evitando così l’insidioso turno intermedio di febbraio riservato alle seconde classificate che affronteranno le retrocesse dalla Champions.

Pareggio giusto per quello che si è visto nell’arco dei 95 minuti, pareggio d’oro per la Dea che ha portato a casa il primo vero obiettivo stagionale. Partita combattuta e bella. Primo tempo con l’Atalanta subito in pressing e attenta a cercare la profondità con verticalizzazioni per Gianluca Scamacca. Il 24enne centravanti romano sfruttando un lancio di Lookman va a segno già dopo sette minuti, ma il Var annulla per offside. Lo Sporting prova a salire ed è pericoloso al 20’ con Gyokeres che salta Djimsiti e vola verso l’area: la provvidenziale chiusura di Kolasinac costringe il bomber svedese ad allargare troppo un tiro a giro che sibila vicino al palo.

Tre minuti dopo il vantaggio nerazzurro con un lancio verticale di Koopmeiners per Scamacca che da 25 metri scaglia un missile che sorprende Adan che si preparava ad uscire per chiudere l’area. Sesto gol in nerazzurro per il bombe romano, alla sua prima rete europea in maglia atalantina.

Al 35’ occasionissima per lo Sporting con Goncalves che si presenta da solo in area ma conclude debolmente ben chiuso dall’uscita pronta di Musso. Ripresa con lo Sporting vicino al pareggio con il nuovo entrato Edwards che calcia da due passi contro un Djimsiti bravo a coprire. Un minuto più tardi errore clamoroso di Scamacca che servito in contropiede da Ederson calcia clamorosamente a lato.

L’Atalanta continua a pressare ma a sorpresa al 55’ arriva il pareggio dello Sporting in ripartenza: l’attaccante britannico Edwards triangola con Gyokeres, salta Djimsiti in dribbling e trafigge Musso con un tiro su cui l’argentino non può nulla. Galvanizzato dal pareggio lo Sporting cresce, spinto da Edwards e Gyokeres, costruendo due occasioni d’oro per un impreciso Goncalves che al 66’ centra un doppio palo e tre minuti più tardi calcia a lato.

Gasperini allunga la squadra rimodellandola con un inedito tridente offensivo Miranchuk-Muriel-Pasalic e il pressing portoghese si spegne, consentendo alla Dea di gestire senza affanno i venti minuti finali, conservando il pareggio che regala al successo meritato nel girone all’Atalanta. Che da stasera è tra le 16 squadre che da marzo si giocheranno i due posti per la finalissima di Europa League a Dublino il 22 maggio. Atalanta 1 – Sporting Lisbona 1 Primo tempo: 1-0 Atalanta (3-4-1-2): Musso 6,5; Scalvini 6,5 (85’ Bakker sv), Djimsiti 6, Kolasinac 6,5 (85’ Holm sv); Hateboer 6, De Roon 6,5, Ederson 6,5, Ruggeri 6,5; Koopmeiners 6,5 (69’ Miranchuk 6); Lookman 6,5 (63’ Pasalic 6), Scamacca 7 (63’ Muriel 6). All. Gasperini 7 Voto squadra 6,5 Sporting (3-4-3): Adan 5,5; Diomandé 5,5, Inacio 5,5, St Juste 5,5 (81’ Coates 6); Esgaio 5 (46’ Catamo 6) , Hjulmand 6 (78’ Nuno Santos 6), Morita 5,5, Matheus Reis 6; Goncalves 5, Gyokeres 6,5, Trincao 5 (46’ Edwards 7). All. Amorim 6 Voto squadra 6 Arbitro: Oliver (ENG) 6 Marcatori: 23’ Scamacca (A), 55’ Edwards (A)

Continua a leggere tutte le notizie di sport su