L’Atalanta vola, Scamacca no: con l’Inter ultima chiamata?

Sin qui pochi gol ma Gasperini potrebbe rilanciarlo titolare contro i nerazzurri. Ma c’è anche Lookman

di FABRIZIO CARCANO -
26 febbraio 2024
Gianluca Scamacca  festeggia il 2-0 all'Udinese realizzato nella gara dello scorso gennaio

Gianluca Scamacca festeggia il 2-0 all'Udinese realizzato nella gara dello scorso gennaio

Bergamo, 26 febbraio 2024 – Nell’Atalanta che continua a inanellare risultati positivi ed è ancora imbattuta in questo 2024 l’unica nota parzialmente stonata resta Gianluca Scamacca, osservato speciale anche dal ct Luciano Spalletti. Il 25enne centravanti romano non ha convinto nella mezz’ora finale disputata domenica sera al Meazza contro il Milan, mezz’ora senza quasi toccare il pallone, con una brutta chiosa, una palla malamente persa in contropiede nel tempo di recupero. L’ex centravanti del West Ham continua a non ingranare nell’approccio e nel coinvolgimento nel gioco, nella manovra, e il suo bilancio realizzativo, pur positivo complessivamente, con 7 gol da agosto, ma deficitario nell’ultimo trimestre: da novembre solo tre gol in quattro mesi. Pochi per un centravanti potenzialmente da 20-25 gol stagionali. Gian Piero Gasperini domenica sera lo ha difeso, pur spronandolo a fare meglio.

“Scamacca? Lui come altri ha dato un contributo importante in certi momenti, stasera meno, ma i calciatori non sono macchine e non possono fare sempre bene, questa partita gli darà voglia di rivalsa”. Non è da escludere che Gasp, sia per ragioni tattiche che motivazionali, lo schieri titolare mercoledì al Meazza contro l’Inter, che in estate lo aveva trattato a lungo. La Dea ha bisogno di Scamacca, dei suoi gol, della sua presenza fisica e del gioco aereo che possono garantire i suoi 195 centimetri. Ma ora il centravanti romano dovrà guardarsi dalla concorrenza interna: il cannoniere Lookman è tornato dopo 55 giorni e tornerà titolare e Toure’, l’attaccante maliano acquistato in estate per 28 milioni, scalpita per avere spazio dopo due apparizioni e un gol. Tre centravanti per un solo posto disponibile…  

Continua a leggere tutte le notizie di sport su