Il Bologna sfida il Milan aspettando Castro. Mercato, cosa ha detto Motta

Sabato alle 20.45 i rossoblù a San Siro. Rientrano Karlsson e Saelemaekers: “Alexis è più avanti, ma Jesper è una scommessa della società”. Capitolo mercato: tutto fatto per l’attaccante argentino, ha svolto le visite mediche in Argentina

di GIACOMO GUIZZARDI -
25 gennaio 2024
Thiago Motta verso Milan-Bologna: "Affrontiamo una grande squadra, i ragazzi si sono allenati bene. Ilic e Castro? Ho studiato la mia squadra"

Thiago Motta verso Milan-Bologna: "Affrontiamo una grande squadra, i ragazzi si sono allenati bene. Ilic e Castro? Ho studiato la mia squadra"

Bologna, 25 gennaio 2024 - Torna il campionato, scende di nuovo in campo il Bologna che, dopo la sosta 'forzata' di settimana scorsa si prepara per il match di sabato sera contro il Milan: "Stiamo bene, affronteremo un avversario candidato allo scudetto. I ragazzi in queste due settimane non hanno mai abbassato l'attenzione, è un gruppo che lavora molto bene".

Un gruppo dentro il quale sono rientrati Karlsson e Saelemaekers: "Da un punto di vista fisico Alexis è più avanti, è rientrato prima del previsto. Jesper viene da uno stop lungo: è una scommessa della società, lo accompagneremo affinchè possa avere la sua opportunità per mostrare il valore".

Castro in arrivo 

Valore che potrebbe portare in dote Santiago Castro del Velez, sempre più vicino ai rossoblù: "Il mercato non è una mia responsabilità, ma della società. Ilic ha sicuramente bisogno di tempo, anche fisicamente. Nel futuro può diventare un giocatore importante per il Bologna. Se ho studiato Castro? Ho studiato la mia squadra e l'avversario, dove migliorare e potere incidere. Ho cercato di studiare anche individualmente i nostri ragazzi per alzare il livello. E quando ho avuto un po' di tempo libero sono andato a casa a riposare. Quel che dovrà accadere accadrà".

Soumaoro merita il rinnovo

Con più di 1600 tifosi rossoblù in viaggio verso San Siro, Thiago decide di toccare l'argomento Soumaoro, out dal maggio scorso: "Si merita il rinnovo, per il suo valore e per avere lasciato un tendine per questa maglia. Sarà un grande rinforzo. Lui sta bene, hanno dovuto frenarlo, ha mostrato una grande voglia di tornare a giocare". Chi sicuramente giocherà è Zirkzee, mentre sarà out per squalifica Posch. E sul futuro dell'olandese, nella lista dei desideri anche del Milan, Thiago non si sbilancia: "Chi sa se rimarrà qui a fine stagione, l'importante è che continui a lavorare nello stesso modo. Ha di fronte a sè un grande futuro, dipenderà solo da lui. Ma la cosa più importante è prepararsi al Milan, senza pensare a ciò che accadrà, per il bene suo, della squadra e per rispetto nei confronti della maglia del Bologna". Aggregato agli ultimi allenamenti anche Naim Byar, mezzala classe 2005 della primavera del Bologna, arrivato in estate a Casteldebole: "Lo avevo già visto in Primavera, ma non è mai la stessa cosa. L'ho visto bene in questi giorni".

I cori contro Maignan

La chiusura è sui fattacci di Udine, che hanno visto protagonista suo malgrado Maignan, ex compagno di Motta ai tempi del Psg: "Non l'ho sentito, ho visto ciò che è successo. Un episodio triste, non solo per il calcio. Però è vero che nel calcio possiamo fare passi importanti affinchè queste cose cambino. In quel momento ha fatto la cosa giusta, speriamo per il bene della nostra società di poter avanzare il più possibile su un argomento così delicato, dove c'è ancora tanta ignoranza, dove ci sono persone che non possono fare parte di questa società. Spero i responsabili paghino duramente".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su