Il Bologna batte l’Atalanta e sogna la Champions, Thiago Motta: “Vittoria di grande cuore"

L’allenatore rossoblù: “Partita molto complicata, sono orgoglioso e soddisfatto dei ragazzi, di ciò che si è creato col pubblico, che ci è stato vicino. Ora due giorni per recuperare per poi tornare in campo verso Udine"

di GIACOMO GUIZZARDI -
23 dicembre 2023

Bologna, 23 dicembre 2023 - "Quella di oggi è una vittoria di grande cuore". E il grande cuore è quello del Bologna di Thiago Motta, che saluta il Dall'Ara con una vittoria per 1 a 0 sull'Atalanta: "Una partita molto complicata: venivamo dalle gare con Roma e Inter, oggi abbiamo affrontato una squadra che non ti fa giocare. Una squadra che ti fa giocare senza permetterti di concludere le azioni. Nel primo tempo hanno giocato molto sui nostri errori, con la palla sono organizzati e hanno qualità. Una partita equilibrata, entrambe le squadre potevano vincere. Sono orgoglioso e soddisfatto dei ragazzi, di ciò che si è creato col pubblico, che oggi ci è stato vicino. Il merito è anche loro. Ora due giorni per recuperare per poi tornare in campo verso Udine".

La gioia dell'allenatore del Bologna Thiago Motta dopo la vittoria contro l'Atalanta (foto Schicchi)
La gioia dell'allenatore del Bologna Thiago Motta dopo la vittoria contro l'Atalanta (foto Schicchi)

Una difesa solida e una squadra che ha conosciuto la sconfitta solo in due occasioni, fin qui: "Abbiamo una squadra che difende bene. L'equilibrio è importante, e noi oggi lo abbiamo. Non prendere gol contro l'Atalanta è importantissimo". E sulla formula magica Thiago, come al solito, non si sbottona, come sul dualismo tra Ravaglia e Skorupski: "Non ci sono segreti: ci sono impegno e lavoro quotidiano. Oggi è toccato a Skorupski e ha giocato perfettamente. Questo viene dall'impegno quotidiano, dalla concorrenza sana che c'è in settimana. Sono contento e orgoglioso per loro, se lo meritano. Lavorano tanto e bene, partite come quelle di oggi sono la ricompensa. Non ci possiamo permettere di sognare: i miei ragazzi hanno il dovere di impegnarsi, col sorriso, e di dare sempre il massimo".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su