Inter-Real Sociedad: probabili formazioni e orari tv. Nerazzurri primi se...

I nerazzurri ospitano i baschi: serve una vittoria per il primo posto. Da valutare le scelte di Inzaghi con alle viste la sfida con la Lazio

di MANUEL MINGUZZI -
11 dicembre 2023
Simone Inzaghi
Simone Inzaghi

Milano, 11 dicembre 2023 - Il netto successo sull’Udinese ha tenuto l’Inter in vetta alla classifica di Serie A con due punti sulla Juventus: si profila una sfida con i bianconeri fino alla fine, a meno che il Milan non infili una striscia di vittorie per rientrare in gioco. Ora per i nerazzurri è di nuovo tempo di pensare alla Champions League con l’ultimo turno della fase a gironi. Gli interisti, che sono vice campioni della manifestazione, sono matematicamente qualificati agli ottavi ma c’è ancora in ballo il primo posto, ora in coabitazione con la Real Sociedad. Ma i baschi hanno una differenza reti migliore e la squadra di Inzaghi, per ottenere il primo posto, dovrà batterli martedì sera a San Siro. Da valutare le scelte del tecnico, con rotazioni corte potrebbe optare per un turnover, anche perché nel weekend c’è un altro scontro importante nella lotta alla seconda stella in quel dell’Olimpico contro la Lazio di Sarri. Di sicuro i nerazzurri vorranno ottenere il primo posto nel girone e sperare in un accoppiamento meno complicato negli ottavi. Vietato distrarsi.

Probabili formazioni

Partita che l’Inter non vuole fallire, perché crearsi un tabellone più agevole negli ottavi può diventare fondamentale nel cammino europeo. Di sicuro i nerazzurri dovranno essere in grado di sostenere il doppio impegno al cospetto di una Juve priva delle coppe europee, ma la partita con la Real Sociedad non può essere giocata con le riserve. Inzaghi dovrebbe dunque affidarsi ai titolari, con Bisseck scelta obbligata come braccetto di destra con Pavard e De Vrji fuori, Acerbi dovrà faticare ancora come perno centrale mentre a sinistra ci sarà Bastoni. Nemmeno Darmian può rifiatare con Dumfries out e l’unico cambio dovrebbe essere in mezzo con Frattesi al posto di Mkhitaryan. In avanti, manco a dirlo, Lautaro e Thuram. Nella Real Sociedad 4-2-3-1, ma c’è fuori Barrenetxea per una distorsione alla caviglia. E allora Traoré, Zubeldia, Le Normand e Tierney saranno i difensori, in mezzo Zubimendi e Merino davanti alla difesa, i tre dietro la punta saranno Mendez, Kubo e Zakharyan, mentre come prima punta potrebbe agire l’ex Roma e Bologna Umar Sadiq. INTER (3-5-2): Sommer; Bisseck, Acerbi, Bastoni; Darmian, Barella, Calhanoglu, Frattesi, Dimarco; Lautaro, Thuram. REAL SOCIEDAD (4-2-3-1): Remiro; Traoré, Zubeldia, Le Normand, Tierney; Zubimendi, Merino; Mendez, Kubo, Zakharyan, Sadiq.  

Inter prima se…

L’Inter arriva alla sfida dopo la vittoria di Salisburgo, che ha portato alla matematica qualificazione agli ottavi, e alla incredibile rimonta di Lisbona da tre a zero sotto, ma non è bastato a prendersi il primo posto che è ancora della Real Sociedad per una migliore differenza reti. I baschi sono a più 5, i nerazzurri a più 3, quindi alla squadra di Inzaghi serve necessariamente una vittoria a San Siro per arrivare prima nel girone.

I precedenti

Sono pochi i precedenti tra Real Sociedad e Inter in ambito europeo. Prima della Champions League 2023/2024 c’è stato un solo confronto e risale al 1979/1980 nel primo turno della Coppa Uefa. I nerazzurri dominarono a San Siro all’andata il 19 settembre 1979 con i gol di Muraro, Baresi e Marini, era l’Inter di Bersellini in panchina, di Beccalossi a centrocampo e di Altobelli davanti. Al ritorno, però, sconfitta due a zero con due gol di Satrustegui. Nella gara di andata di questa Champions League è finita 1-1 con gol di Mendez dopo 4 minuti e di Lautaro Martinez a tre dalla fine.

Le parole di Inzaghi

Niente calcoli per Inzaghi: il primo posto è fondamentale. C’è in ballo un possibile accoppiamento più favorevole agli ottavi e con esso milioni di euro per i ricavi nerazzurri. Il tecnico è totalmente concentrato sulla gara contro i baschi: “Sarà partita molto difficile e contro un avversario di qualità che gioca bene sia in casa che fuori - le sue parole - Servirà da parte nostra una prova importante e la squadra sa cosa significa arrivare primi. Turnover? Qualcosa cambierà indipendentemente dalla Real Sociedad e vedremo i parametri degli ultimi allenamenti per prendere una decisione”. Insomma, qualche rotazione da gestire, anche se in difesa c’è poco spazio per cambiare, mentre negli altri reparti sì, ma il focus è tutto sul primo posto da ottenere: “Ci darebbe grande fiducia e prestigio a livello societario - ancora Inzaghi - Teoricamente, poi, ci potrebbe essere un sorteggio più soft ma in Champions tutte le avversare sono difficili”. Chi non potrà rifiutare è probabilmente Matteo Darmian, ormai uomo squadra di straordinaria duttilità per Inzaghi. Braccetto o quinto, l’ex Milan è un punto fermo per l’Inter: “Per noi è importantissimo e tutti stanno facendo bene - la carezza di Inzaghi - Matteo è il classico giocatore che vorresti avere ovunque perché fa tanti ruoli e noi siamo contenti di lui. Ha grande esperienza e aiuta i giovani a inserirsi”. A Inzaghi è stato poi chiesto di Calhanoglu, ormai diventato tra i migliori play d’Europa. Il turco è partito trequartista, poi è diventato mezzala e ora staziona davanti alla difesa. Inzaghi racconta così i giorni dell'arrivo di Hakan all’Inter: “Quando ci fu un problema importante per Eriksen chiamai immediatamente Marotta e Ausilio per Calhanoglu, che si leggeva non sarebbe rimasto al Milan e loro mi avevano già anticipato - il retroscena di Simone - La qualità del giocatore è indiscutibile, non neghiamo il fatto che lo prendemmo per il ruolo di mezzala, poi ci fu l'infortunio a Brozovic e lo testammo in allenamento, ma la prova del nove è sempre la partita. Le caratteristiche del play ce le ha”.

Dove vederla in tv

Il match tra Inter e Real Sociedad per la sesta giornata di Champions League si gioca martedì 12 dicembre allo stadio Meazza di San Siro con calcio d’inizio alle ore 21. Prevista la doppia diretta televisiva sia in chiaro che a pagamento. Live su Sky Sport 1, canale 201, e Sky Sport 252, in streaming su Sky Go e Now Tv. Diretta in chiaro anche su Canale 5, in streaming su Mediaset play e Infinity.

Leggi anche - Milan, ufficiale: Ibrahimovic sarà senior advisor di Redbird

Continua a leggere tutte le notizie di sport su