Servette-Roma: probabili formazioni, orario e dove vedere la partita in tv

I giallorossi in Svizzera per staccare il biglietto per la fase a eliminazione diretta dell'Europa League

di FILIPPO MONETTI -
29 novembre 2023
Andrea Belotti dovrebbe tornare titolare contro il Servette
Andrea Belotti dovrebbe tornare titolare contro il Servette

Ginevra 29 novembre 2023 - Tre punti per chiudere il discorso passaggio turno e poi sperare in un passo falso dello Slavia Praga per volare direttamente agli ottavi di finale. Nella giornata di domani, giovedì 30 novembre, la Roma vola a Ginevra, allo Stade de Genève, dove sarà ospite del Servette nella sfida valevole per il quinto turno della fase a gironi di Europa League. In caso di risultato positivo per i capitolini, la sfida decreterà la certezza aritmetica dei primi due posti da parte dei giallorossi. Una trasferta fondamentale che arriva dopo il brutto ko subito in Repubblica Ceca contro i biancorossi, dove la squadra di Mourinho ha forse disputato la sua peggiore prestazione stagionale insieme al ko esterno contro l'Inter. 

I giallorossi arrivano al match contro gli svizzeri con uno stato di forma però davvero importante. Dopo un avvio di campionato complicato, i lupacchiotti hanno ora trovato continuità di rendimento e in campionato sono risaliti fino al quinto posto, in coabitazione con il Bologna, a tre sole lunghezze di distanza dall'obiettivo quarto posto. In Europa la stagione era invece nata sotto la miglior stella con il successo esterno di Tiraspol e le due vittorie nette con Servette e Slavia Praga all'Olimpico. Il ko dell'Eden Park ha fatto però rivalutare le ambizioni dei giallorossi, che hanno sciupato in un colpo solo la chance di ottenere il passaggio del turno e il primo posto con due giornate di anticipo. Ora è necessario vincere a Ginevra per mettere pressione ai cechi nel duello per il primo posto del Gruppo G. Il successo garantirebbe la certezza di partecipare almeno agli spareggi contro le squadre "retrocesse" dalla Champions League, vincere con un importante scarto, come successo nel match dell'andata, potrebbe fare la differenza tra il primo e il secondo posto.

Dall'altra parte gli svizzeri hanno però trovato il primo successo della loro fase a gironi di Europa League, dopo aver superato per 2-1 lo Sheriff Tiraspol tra le mura amiche. I tre punti ottenuti hanno regalato il terzo posto solitario agli svizzeri, che vincendo contro la Roma potrebbero addirittura riaprire il discorso per il secondo posto. La "retrocessione" in Conference League resta comunque l'obiettivo minimo per i ragazzi di Weiler, un risultato raggiungibile già al termine di questa giornata anche con il solo pareggio. Occhio però alla formazione granata, in campionato la squadra di Ginevra sta procedendo a gonfie vele. Dopo un avvio difficile fatto di 4 pareggi, tre sconfitte e una sola vittoria nelle prime otto, la formazione elvetica ha ottenuto la bellezza di sette vittorie consecutive, scalando i ranghi del campionato elvetico risalendo fino al secondo posto in coabitazione con lo Young Boys, a due soli punti dallo Zurigo primo. Una squadra che mescola ottimamente giovani interessanti a giocatori più esperti, capaci di tenere alto il morale quando viene meno l'entusiasmo giovanile. 

La sfida dello Stade de Genève sarà diretta dall'arbitro polacco Daniel Stefanski, il quale sarà coadiuvato dagli assistenti Dawid Golis e Michal Obukowicz, con Wojciech Myc quarto ufficiale, tutti connazionali del direttore di gara. Saranno polacchi anche i due direttori di gara assegnati alla Sala Var per il match con Piotr Lasyk (VAR) e Pawel Pskit (AVAR). Per il direttore di gara polacco sarà la prima direzione in carriera con entrambe le squadre, ma non la prima gara arbitrata a livello internazionale in questa stagione. Il fischietto nato a Bydgoszcz ha infatti diretto nel 2023-24 un incontro di Europa League, Olympique Marsiglia-AEK Atene (3-1), una di Conference League, Aberdeen-HJK Helsinki (1-1), e una delle Qualificazioni sempre di Conference League in Club Bruges-Osasuna (2-2). 

Probabili formazioni

Il Servette dovrebbe riabbracciare Mall in campo, dopo che era stato sostituito nella sfida di campionato contro il Grasshoppers. Per il resto Weiler si affida al suo 4-4-2 per giocarsi le sue ultime chance di passaggio del turno in questa Europa League. A comporre la linea difensiva saranno Rouiller e Severin al centro della difesa, con Tsunemoto e Kaloga sulle fasce. A centrocampo la linea a quattro sarà composta Bolla, Cognat, Ondoua e Kutesa. In attacco sarà Guillemot, autore di un gol nell'ultima di campionato, insieme a uno tra Crivelli e Bedia: il primo sarebbe il titolare ma ha accusato un problema fisico che gli ha fatto saltare l'ultima partita, nel caso in cui non dovesse farcela è pronto l'ivoriano.

José Mourinho rispolvera Svilar, fino a qui portiere di coppa della stagione europea della Roma, con la linea a tre difensiva composta Mancini, Llorente e N'Dicka: qualche dubbio sul primo, che potrebbe partire dalla panchina visti i problemi accusati sul finale del match con l'Udinese, non dovesse farcela è pronto Cristante a venire abbassato nella linea arretrata. A centrocampo proprio il numero 4 dovrebbe comporre la linea dei centrali con Paredes e Bove, in caso di forfait di Mancini è pronto Pellegrini. Sugli esterni Karsdorp andrà a destra, con El Shaarawy a sinistra. In attacco Belotti e Lukaku pronti a cercare i gol del passaggio del turno, con Azmoun e Dybala pronti a dare una mano a partita iniziata.

Servette (4-4-2): Mall; Tsunemoto, Rouiller, Severin, Kaloga; Bolla, Cognat, Ondoua, Kutesa; Guillemenot, Crivelli. All. René Weiler.

Roma (3-5-2): Svilar; Mancini, Llorente, Ndicka; Karsdorp, Cristante, Paredes, Bove, El Shaarawy; Belotti, Lukaku. All. José Mourinho.

Dove vedere la partita in televisione

La partita fra Servette e Roma dello Stade de Genéve, valevole per la quinta giornata della fase a gironi di Europa League, inizierà alle ore 21 di giovedì 30 novembre 2023. Per assistere all'incontro ci saranno diverse opzioni percorribili. La partita sarà visibile in chiaro su TV8, mentre sul satellite sarà visibile sulla piattaforma di Sky, ai canali Sky Sport Uno (canale 201) e Sky Sport canale 252. La partita sarà disponibile anche in streaming su NOW per chi ha sottoscritto l'abbonamento alla piattaforma e su Sky Go per chi possiede un abbonamento Sky. La partita sarà però disponibile in streaming anche su Dazn, in streaming su Dazn, con collegamento in diretta a partire dalle 20.45. Si potrà seguire il match scaricando l'app sulla propria smart tv oppure collegando il televisore a una console PlayStation 4/5, Xbox, oppure ad un TIMVISION BOX, ad un dispositivo Amazon Fire TV Stick o Google Chromecast. Visione possibile anche tramite app o sito Dazn su tablet, pc e smartphone. Su Sky la telecronaca della sfida valevole per il terzo turno di Europa League, sarà affidata a Riccardo Gentile e Lorenzo Minotti. Su Dazn invece ci sarà invece Pierluigi Pardo a commentare il match in terra elvetica.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su