Cukaricki-Fiorentina 0-1, poca Viola: Nzola-gol dal dischetto. Primato nel girone

La squadra di Italiano sblocca subito la gara, poi però non riesce a chiuderla. Un rischio grande nella ripresa poteva costare caro. Primato in solitaria nel girone, domenica il Bologna

di ALESSANDRO LATINI -
9 novembre 2023
Nzola festeggia con Lopez

Nzola festeggia con Lopez

Firenze, 9 novembre 2023 - La Fiorentina se la cava con il minimo sforzo contro il Cukaricki. Vittoria per 1-0 che proietta i viola in testa al Gruppo F con 8 punti. Il nuovo pareggio tra Ferencvaros e Genk è ancora un ottimo risultato per i viola, che già nel prossimo turno al Franchi contro i belgi avranno il primo match point qualificazione. Fin qui le buone notizie, perché poi la prova dei ragazzi di Italiano non è stata esaltante, anzi. Il tecnico gigliato se la gioca a Leskovac con Christensen in porta; Pierozzi (al debutto da titolare) e Biraghi sulle corsie esterne, con Milenkovic e Ranieri al centro. In mediana Maxime Lopez e Duncan, con Bonaventura versione trequartista. Ikoné e Sottil esterni, Nzola al centro dell'attacco.

Tifosi e giocatori guardano insieme il match al Viola Park La partita inizia con il dominio territoriale della Fiorentina, che chiuderà il primo tempo con il 71% di possesso palla. Fase di studio che dura poco, al primo affondo la Viola va in rete (7'). Lancio di Bonaventura, Nzola riesce a dare profondità, scappa al controllo di Vranjes e aggira il portiere Filipovic che non può far altro che stenderlo.

Italiano, “Contava solo vincere”

Rivivi la cronaca del match

Lungo controllo Var (obiettivamente incomprensibile) e rigore che poi lo stesso Nzola trasforma non senza brividi. Tiro della paura piuttosto debole e centrale, che passa sotto il corpo del portiere ed entra in rete. Il resto è veramente poca cosa.

Una punizione di Biraghi alta non di molto (26'), un rischio corso da Pierozzi con un retropassaggio corto a Christensen (36') e una soluzione di Bonaventura in pieno recupero, il cui tiro da fuori area viene deviato sul fondo. Nella ripresa la Fiorentina parte ancora peggio. Al 52' corre un rischio clamoroso, con il Cukaricki che sfonda a destra (sulla sinistra viola) e Kovac da centro area si coordina male e manda alto sopra la traversa.

Lo spavento costringe Italiano ai cambi. Entrano Parisi, Mandragora e Brekalo al posto di Biraghi, Duncan e Ikoné. Cambi che invertono l'inerzia del match, con la Fiorentina che riprende in mano il pallino del gioco, pur non creando niente di incredibilmente efficace in zona gol.

Dopo 72 minuti finisce anche la partita di Nzola, che se ne va piuttosto sconsolato gettando i guanti a bordo campo. Al di là dell'azione che ha portato al gol su rigore un'altra prova piuttosto incolore. Gigliati pericolosi invece con Brekalo (76') che impegna severamente Filipovic con un piazzato dal limite dell'area.

Succede poco di più. Da segnalare l'uscita dal campo di Mandragora (comunque sulle sue gambe) per un infortunio al ginocchio sinistro. Al suo posto Arthur per gli ultimi minuti. Finisce così, con un 1-0 che basta per consolidare il primato nel girone. Ma nei prossimi appuntamenti servirà molto di più, a cominciare da domenica contro il Bologna. La squadra rientrerà subito in Italia, attesa in piena notte al Viola Park. Domani l'allenamento è previsto per le ore 15. TABELLINO CUKARICKI-FIORENTINA 0-1 CUKARICKI (4-3-3): Filipovic; Nikcevic, Vranjes (67' Jovanovic), Kovacevic, Tosic; Stankovic, Sissoko, Kovac (86' Singh); Ivanovic (57' Cvetkovic), Adetunji, Ndiaye (80' Miladinovic). All. Matic. FIORENTINA (4-2-3-1): Christensen; Pierozzi, Milenkovic, Ranieri, Biraghi (55' Parisi); Maxime Lopez, Duncan (55' Mandragora [84' Arthur]); Ikonè (55' Brekalo), Bonaventura, Sottil; Nzola (73' Kouamé). All. Italiano. Arbitro: Schroder (Germania) Marcatori: 7' rig. Nzola Ammoniti: Ndiaye (C), Adetunji (C), Nikcevic (C), Biraghi (F), Parisi (F), Singh (C)

Continua a leggere tutte le notizie di sport su