Inter-Juve, Inzaghi: “Favoriti? Non ci nascondiamo. Ma non avere le coppe è un vantaggio”

Il tecnico parla in conferenza stampa alla vigilia del derby d'Italia: “Gara importante ma non decisiva”

di MATTIA TODISCO -
3 febbraio 2024
Simone Inzaghi

Simone Inzaghi

Milano, 3 febbraio 2024 – "Importantissima, non decisiva". Così Simone Inzaghi presenta in conferenza stampa la sfida di domani contro la Juventus a San Siro, dove l'Inter comincerà alle 16.30 l'allenamento di rifinitura alla vigilia del derby d'Italia.

"Sarà una partita molto combattuta - dice il tecnico -. All'andata non venne fuori una gara entusiasmante, ma domani siamo in casa in una grandissima gara che cercheremo di affrontare nel migliore dei modi. Troviamo una grande squadra con un percorso simile al nostro. Abbiamo giocato tante volte contro la Juve e tutte le gare hanno avuto una storia a sé. Domani sarà molto equilibrata e dovremo usare tantissima testa, cuore ed essere pronti a fare una corsa in più, coprendo molto bene il campo".

Sarà anche la sfida nella sfida tra due allenatori, Inzaghi e Allegri, con filosofie differenti. "Allegri ha vinto tanto, è un allenatore vincente, esperto, pratico - dice ancora il tecnico nerazzurro -. Mi piace molto come allenatore. Abbiamo un'età diversa. Posso dire che quest'anno ho visto un'ottima Juventus, su 21 partite vincerne 16 vuol dire essere molto bravi. Per tenere il nostro passo ci voleva una super squadra. Noi obbligati a vincere? Non mi interessa quel che dicono o fanno gli altri. So qual è il nostro percorso e che abbiamo delle responsabilità. Non ci nascondiamo. Dico solo che cercheremo di fare più partite possibili. Siamo stati bravi in Supercoppa, purtroppo in Coppa Italia siamo usciti. Cercheremo di fare il meglio in campionato e Champions".

Un ultimo sassolino, però, Inzaghi se lo toglie verso la fine della conferenza stampa. "Giocare una partita a settimana è un vantaggio, inutile negarlo ma anche inutile parlarne. Sappiamo che è così. Chiaramente siamo contenti del nostro percorso in Champions e continuiamo nella nostra strada. Sapendo che in questo mese di gennaio abbiamo avuto cinque gare in ventidue giorni e a febbraio ne faremo sei da qui al 28".

Probabile Inter (3-5-2): Sommer; Pavard, Acerbi, Bastoni; Darmian, Barella, Calhanoglu, Mkhitaryan, Dimarco; Thuram, Martinez. All. Inzaghi.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su