Mercato Juve, si cerca il colpo Djaló

Giuntoli prova a soffiare il difensore all’Inter, offerta al Lilla per gennaio. I nerazzurri lo vorrebbero a giugno dopo l’infortunio

di MANUEL MINGUZZI -
5 gennaio 2024
Tiago Djaló
Tiago Djaló

Torino, 5 gennaio 2024 - Due partite in pochi giorni per la Juve contro la Salernitana. Dopo il 6-1 di ieri sera in Coppa Italia si invertiranno i campi domenica 7 gennaio per la chiusura del girone di andata, che vede i bianconeri inseguire l’Inter di due punti e un incrocio salvezza dato che i nerazzurri affronteranno sabato un Verona in difficoltà. Ma c’è anche il mercato e la Juve prova un secondo sgarbo di mercato all’Inter dopo Gleison Bremer due stagioni fa. Beppe Marotta e Piero Ausilio, per giugno, hanno messo gli occhi su Tiago Djaló del Lille, reduce da un infortunio al ginocchio che lo ha tenuto fermo da marzo. Giuntoli è invece a caccia del sorpasso, anche perché i nerazzurri starebbero lavorando al parametro zero mentre la Juve cerca il colpo ora pagando una cifra non elevatissima ai francesi.

Due milioni, ma c’è da convincere il giocatore

La situazione è abbastanza chiara: Tiago Djaló ha il contratto in scadenza a giugno ed è reduce da un grave infortunio al ginocchio. L’ex Milan ha patito la rottura del legamento crociato i tempi di recupero, quantomeno sul rientro a pieno regime, sono tutti da verificare, motivo per il quale l’Inter vuole prenderlo a parametro zero per giugno, in modo da concedere tempo al giocatore per lavorare serenamente. La Juve, allora, ha fiutato il possibile affare in anticipo. Giuntoli avrebbe offerto due milioni più bonus al Lille per cercare di anticipare Marotta: i francesi sono d’accordo ma c’è da convincere il giocatore. Djalo è in parola con l’Inter e vorrebbe rispettarla, ma la Juve ci lavorerà nei prossimi giorni per cercare di capire i margini di manovra con l’entourage del difensore. Il giocatore andrebbe da giugno a prendere il posto di Alex Sandro in scadenza, mentre per il mercato di gennaio potrebbe esserci la cessione in prestito di Huijsen conteso da Frosinone e Roma. I ciociari hanno l’accordo con i bianconeri, i quali non vogliono cambiare destinazione, ma i giallorossi provano a convincere il giocatore offrendo anche il palcoscenico internazionale. In entrata resta aperta la ricerca di un mediano, ma solo un profilo che possa effettivamente cambiare il livello della Juve. Raffreddate le piste di queste settimane tra Phillips e Hojbjerg, mentre su Samardzic c’è molto forte il Napoli con Zielinski corteggiato dall’Inter. Il sogno di Allegri sarebbe Rodrigo De Paul, ma giocatore e Atletico Madrid si sono negati alla cessione. Troppo costoso a gennaio Lewis Ferguson che ormai ha un valore di 30 milioni di euro e un Bologna in lotta europea non lo cederà a metà stagione. Intanto Allegri prepara Salerno, sempre con rotazioni corte a centrocampo data la squalifica di Manuel Locatelli, mentre dovranno stare attenti Danilo, Gatti e McKennie che sono diffidati. Leggi anche - Juve a valanga sulla Salernitana: 6-1. Ora i quarti contro il Frosinone

Continua a leggere tutte le notizie di sport su