Lazio: Guendouzi prenota un posto da titolare. Mercoledì la sua presentazione

Il francese sembra essersi integrato fin da subito nel sistema di Sarri e contro la Juve punta al debutto dal 1'

12 settembre 2023
Matteo Guendouzi a Ciampino con la sciarpa della Lazio
Matteo Guendouzi a Ciampino con la sciarpa della Lazio

Roma, 12 settembre 2023 - L'ultimo arrivato sì, ma anche il più chiacchierato. L'ingaggio di Matteo Guendouzi non ha di certo lasciati indifferenti in casa Lazio. Dai tifosi, alla dirigenza, persino Maurizio Sarri è rimasto notevolmente colpito dall'estro e dalle capacità del centrocampista francese, al punto di schierarlo contro il Napoli, poche ore dopo il suo arrivo in maglia biancoceleste. Il riccio centrocampista transalpino non è però di certo il giocatore che si accontenta, anzi dopo il debutto vincente al Maradona, vuole raddoppiare e giocarsi la prima da titolare già sabato contro la Juventus. Si conosce bene come il tecnico toscano degli aquilotti sia uno che si prenda sempre il suo tempo prima di inserire i nuovi innesti nelle proprie rotazioni, ma con l'ex Marsiglia è scoccata fin da subito la scintilla.

Nel match giocato in Campania infatti, il mediano entrato al 65' al posto di Kamada, ha dimostrato fin da subito di sapersi intendere con i compagni. La sua energia e le sue letture hanno dato nuovo equilibrio ad una squadra in difficoltà, schiacciata sotto la pressione del Napoli a caccia del gol del pareggio. Ciliegina sulla torta, di questo eccellente debutto con vittoria sui campioni d'Italia in carica, sarebbe stato trovare il gol. Una rete che il giocatore avrebbe anche realizzato al 71' salvo poi venire annullata dal fuorigioco di Zaccagni che dà inizio all'azione da gol. Una gioia che però appare solo rimandata. Se queste infatti sono le premesse della storia del calciatore con la maglia biancoceleste, i tifosi laziali possono decisamente sperare per il meglio.

Il giocatore verrà presentato mercoledì a Formello, in conferenza stampa dalle 15, insieme agli altri due ingaggi last minute del mercato laziale cioè Christos Mandas e Luigi Sepe. Chiaro però come le luci della ribalta saranno tutte per il ragazzo transalpino. Il giocatore infatti punta già una maglia da titolare per l'incontro con la Juventus. Sarri lo aveva preso in altissima considerazione già quando giocava in Premier League con la maglia dell'Arsenal, chiedendo anche un sondaggio da parte del Chelsea, allora allenato proprio dal toscano. Ora che ha la fortuna di allenarlo, vede in lui un degno sostituto di Milinkovic-Savic, per quanto riguarda impatto sulla squadra e carisma nel reparto mediano. Se infatti le prime uscite di Kamada, gol contro il Napoli a parte, non hanno pienamente convinto, il francese in tempo zero ha già messo d'accordo tutti quanti.

Negli ultimi anni a Marsiglia ha ricoperto maggiormente il ruolo di vertice basso di centrocampo, nello scacchiere di Sarri infatti potrebbe benissimo andare a contendere il ruolo di titolare a Cataldi, ma proprio in Inghilterra ha giocato ampiamente nel ruolo di mezzala, idealmente al posto proprio di Kamada nella Lazio di oggi. L'assenza del giapponese a Formello per via degli impegni con la propria Nazionale, gli stanno facendo guadagnare molti punti agli occhi del condottiero biancoceleste, che lo ha a lungo provato al fianco di Rovella in un ipotetica mediana a tre completata da Luis Alberto, chissà che non possa essere proprio il riccioluto francese il vero gioiello del mercato laziale di questa estate.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su