Lazio-Juventus: probabili formazioni, orario e dove vederla

All'Olimpico comincia il nuovo corso Tudor per i biancocelesti. La Vecchia Signora cerca di mettersi alle spalle il periodo difficile

di FRANCESCO BOCCHINI -
29 marzo 2024
Kean in azione

Juventus' Moise Kean and Cagliari's Matteo Prati in action during the italian Serie A soccer match Juventus FC vs Cagliari Calcio at the Allianz Stadium in Turin, Italy, 11 november 2023 ANSA/ALESSANDRO DI MARCO

Lazio, 29 marzo 2024 – La Lazio per inseguire un posto (almeno) in Europa League e per cominciare al meglio il nuovo corso targato Igor Tudor. La Juventus per blindare la qualificazione alla prossima Champions League e per mettersi alle spalle un periodo difficile, che ha visto i ragazzi di Massimiliano Allegri conquistare appena un successo nelle ultime otto partite. Allo stadio Olimpico di Roma va in scena la sfida fra biancocelesti e bianconeri, rispettivamente ottavi e terza in classifica. 

Precedenti e statistiche 

La Juventus è la squadra che ha battuto più volte la Lazio in Serie A: 86 successi bianconeri, a fronte di 35 vittorie biancocelesti e 38 pareggi. Nelle ultime 20 stagioni del massimo torneo (dal 2004/05), solo il Milan contro il Cagliari (28) e la Vecchia Signora contro l’Udinese (27) hanno registrato più affermazioni contro una singola avversaria rispetto ai successi ottenuti da Madama ai danni dei capitolini (26). Dopo il 3-1 con cui si è imposta nella gara d’andata dello scorso 16 settembre, la Juventus potrebbe vincere entrambe le sfide stagionali contro la Lazio in Serie A per la prima volta dal 2018/19. Dal 2014/15 in avanti, i romani hanno perso 14 partite contro i piemontesi (3V, 2N); quella bianconera è la squadra che ha mandato al tappeto più volte i biancocelesti nel periodo. Nello stesso periodo, dal 2014/15 in avanti, la Lazio è la società contro cui la Juventus ha mantenuto più volte la porta inviolata nel massimo campionato (10 clean sheet in 19 sfide, 14 gol subiti), segnando in tutte le ultime 22 partite di Serie A. Questa è già la miglior striscia per i bianconeri contro i biancocelesti nel massimo campionato. 

I precedenti nella Capitale

La Lazio ha vinto 2-1 l’ultima sfida all’Olimpico contro la Juventus in campionato, i biancocelesti non ottengono due successi casalinghi di fila contro i bianconeri in Serie A dal 2001. I capitolini hanno perso 34 partite casalinghe in Serie A contro Madama (26V, 19N), almeno nove in più che contro ogni altra avversaria nella competizione. La Lazio ha vinto due delle ultime quattro partite interne di Serie A contro la Vecchia Signora (1N, 1P). La Juventus ha sempre trovato il gol nelle ultime 18 partite giocate in trasferta, contro la Lazio, in Serie A (27 reti complessive) e i biancocelesti sono l’avversario contro cui i bianconeri vantano la più lunga striscia aperta di gare consecutive, lontano dalle mura amiche, con almeno un gol all’attivo nel massimo campionato (18 appunto).

Le dichiarazioni di Tudor

Per Tudor non sarà di certo un debutto banale sulla panchina della Lazio, dato che affronta la sua ex squadra. "Al destino non ci credo. Ho fatto 7/8 anni là della mia vita, costruendomi come giocatore e come persona. Sono grato a loro, ho avuto compagni, allenatori e dirigenti che mi hanno fatto diventare quello che sono ora. Soprattutto dal punto di vista della cultura del lavoro che cerco di trasmettere ora come allenatore - le riflessioni in conferenza stampa del croato - E’ una gara contro un avversario importante. Le motivazioni sono sempre alte, poi la partita va preparata nel modo giusto, in attacco, in difesa, sui piazzati. Io penso che la squadra debba essere sempre lo specchio di un allenatore. Ci vuole tempo, sono qua da poco. Ci saranno dei problemi ma me ne assumo io la responsabilità, è giusto così. Voglio vedere coraggio, fare cose giuste e bisogna essere tosti e cattivi". 

Le parole di Allegri

Come per Tudor, anche per Allegri questa partita sarà speciale. Già, perché il tecnico livornese toccherà quota 500 presenze in A. "Vedo la voglia, la passione e l'amore che ho per questo lavoro e questo sport: sto diventando diversamente giovane, mi fa piacere e sono contento di quello che ho fatto (in riferimento alle 500 panchine in Serie A, nda), ma allo stesso tempo ho tanta voglia di divertirmi ancora, di lavorare e stare sui campi perché altrimenti mi annoierei. La quota Champions al momento diventa 70 punti, ma ci sono ancora tanti scontri diretti: noi pensiamo a fare punti perché 59 non bastano di sicuro, quindi un po' di punti vanno fatti. Dobbiamo avere degli obiettivi che sono quelli di tornare a vincere perché comunque un partita vinta ti fa vedere le cose in modo diverso. Ma attraverso questi periodi di difficoltà che ci sono, ci sarà una crescita della squadra, sia singolarmente che come gruppo".

Le probabili formazioni

Lazio (3-4-2-1): Mandas; Gila, Romagnoli, Casale; Felipe Anderson, Guendouzi, Cataldi, Marusic; Zaccagni, Luis Alberto; Immobile. All. Tudor.

Juventus (3-5-2): Szczesny; Gatti, Bremer, Danilo; Cambiaso, McKennie, Locatelli, Rabiot, Iling-Junior; Chiesa, Kean. All. Allegri. 

Orario e dove vedere l'incontro

Lazio-Juventus è in calendario per sabato 30 marzo, con calcio d'inizio fissato alle 18. La partita verrà trasmessa in esclusiva da Dazn. Per seguirla in tv, oltre all'abbonamento alla piattaforma, è necessario essere muniti di una smart tv su cui scaricare l'app, oppure si dovrà collegare al proprio televisore un dispositivo come Google Chromecast, Amazon Fire Tv Stick, oppure un decoder Sky Q o una console come PlayStation 4 o 5, XboX One, One S e One X. Sarà possibile seguire il match anche in streaming, attraverso il sito o l'applicazione di Dazn.

La designazione arbitrale

A dirigere l'incontro sarà Colombo. Assistenti: Preti – Vecchi . IV Ufficiale: Marchetti VAR: Mazzoleni; AVAR: Chiffi.

Leggi anche: Napoli-Atalanta: dove vederla in tv. Le ultimissime su Kvara

Continua a leggere tutte le notizie di sport su