Milan, cercasi difensore. Da Adarabioyo a Chalobah. Il Diavolo guarda in Premier

Tra i nomi dall’Inghilterra anche Kiwior e Lenglet, oltre a Nianzou del Siviglia. Ufficiale Romero all’Almeria, Bartesaghi e Pellegrino vanno verso il prestito.

di ILARIA CHECCHI -
24 gennaio 2024
Da Adarabioyo a Chalobah. Il Diavolo guarda in Premier
Da Adarabioyo a Chalobah. Il Diavolo guarda in Premier

Manca una settimana alla fine della sessione invernale di calciomercato e in casa Milan l’obiettivo resta sempre e solo uno: trovare un centrale di difesa che possa sopperire alle lunghe assenze dei tre titolari infortunati, vale a dire Tomori, Thiaw e Kalulu. Le piste battute dalla dirigenza rossonera portano tutte Oltremanica, in quella Premier League dove le opportunità cercate da Furlani e Moncada potrebbero presto concretizzarsi in un nuovo elemento a disposizione di Stefano Pioli, che nel frattempo ha saputo arginare con esperienza l’emergenza difensiva riaccogliendo Matteo Gabbia dal Villareal, sfruttando i tanti elementi della Primavera di Abate, senza dimenticare l’ex Hellas Verona Filippo Terracciano, arrivato a Milanello poche settimane fa.

Sono diversi i profili che il club di via Aldo Rossi sta monitorando e uno di questi è Trevoh Chalobah, classe 1999 in uscita dal Chelsea (seguito già qualche sessione di mercato fa), a cui si potrebbe arrivare tramite un prestito con diritto di riscatto, soluzione che il Diavolo gradisce. Tra i nomi più caldi c’è quello di Tanguy Nianzou, giocatore classe 2002 del Siviglia, mentre si raffredda la pista che porta a Lenglet dell’Aston Villa, il cui ingaggio è molto alto e ci sarebbe da trovare la quadra con il Barcellona (proprietario del cartellino): i blaugrana sarebbero favorevoli perché il centrale restasse in Premier League. Quanto a Jakub Kiwior, che già un anno fa venne preso in considerazione prima del suo trasferimento all’Arsenal, i Gunners non hanno ancora aperto a una possibile trattativa. Stesso dicasi per Brassier: il Brest chiede almeno 15 milioni di euro, bonus compresi, una cifra giudicata alta dalla dirigenza che, invece, punta a Tosin Adarabioyo, centrale inglese classe 1997 in forza al Fulham ma cresciuto nel Manchester City. Il Diavolo starebbe pensando di prenderlo a giugno, in scadenza di contratto, ma potrebbe anche anticipare il colpo nel caso in cui si trovasse l’accordo con la società.

Sul fronte cessioni, lunedì pomeriggio l’Almeria e il Milan hanno ufficializzato il prestito secco di Luka Romero: il classe 2004 argentino ex Lazio si è trasferito a titolo temporaneo, fino al termine dell’attuale stagione sportiva, nel club spagnolo ultimo classificato in Liga. Romero, dopo una prima parte di stagione in cui ha trovato poco spazio in campo, ha deciso di andare ad acquisire minutaggio prezioso altrove e per la fumata bianca è stata decisiva la volontà dell’Almeria di non inserire clausole per l’acquisto. Sono però altri due gli elementi a disposizione di Pioli (e Abate) che potrebbero presto salutare Milano per aumentare la propria esperienza in realtà diverse. Uno di questi è Davide Bartesaghi, giovane terzino sinistro che in estate è stato promosso in prima squadra dalla Primavera, corteggiato sia dal Monza che dal Frosinone. Fino a questo momento, il classe 2005 ha collezionato sette presenze stagionali e il club ciociaro sembra la destinazione più probabile per lui. Infine, un altro giocatore con le valigie in mano è Marco Pellegrino, corteggiato dalla Ternana in serie B. Arrivato dal Platense la scorsa estate, l’esperienza del difensore è stata pesantemente condizionata dall’infortunio al piede sinistro che l’ha tenuto fuori quasi tre mesi rimediato nel giorno del suo esordio a Napoli.

Chi, invece, non sta facendo rimpiangere un addio pesante come quello di Sandro Tonali è Ruben Loftus-Cheek: il centrocampista inglese, che ieri ha festeggiato 28 anni, è reduce dal suo terzo gol con la maglia del Milan, che è valso il momentaneo 0-1 a Udine. L’ex Chelsea è ormai un titolarissimo di Stefano Pioli e ha collezionato finora 22 presenze, 3 reti (tutte in trasferta) e 2 assist. Arrivato dai Blues per 16 milioni, più 4 di bonus, dopo 155 presenze e 13 gol, il centrocampista è sicuramente uno degli acquisti più azzeccati della campagna estiva rossonera e ora il neo ventottenne si aspetta di lasciare la sua firma anche tra le mura di casa.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su