Milan, lesione di primo grado per Leao, affaticamento per Calabria. Giroud a rischio stangata

Gli infortuni a salgono a 24 in 4 mesi, dato da incubo che il club vuole approfondire

di ILARIA CHECCHI -
12 novembre 2023
Rafa Leao lascia il campo dopo pochi minuti a Lecce

Rafa Leao lascia il campo dopo pochi minuti a Lecce

Milano, 12 novembre 2023 - Due punti racimolati in quattro giornate di campionato rappresentano un allarme preoccupante in casa Milan, dove la vittoria manca ormai dal 7 ottobre: sul banco degli imputati, il giorno dopo il 2-2 di Lecce, finiscono tutti e Stefano Pioli, nonostante non venga messo in discussione per i prossimi mesi in rossonero, si confronterà comunque con la dirigenza (ieri assente a Lecce sia nella figura di Furlani che in quella di Moncada, entrambi lontani per impegni di lavoro) nei prossimi giorni.

La pausa per le Nazionali verrà sfruttata per un faccia a faccia tra l’AD e il tecnico per capire come uscire da questo tunnel ma soprattutto affrontare l’annoso tema degli infortuni. I rossoneri in campionato non vincono da quattro partite (sconfitte contro Juventus e Udinese, pareggio con Napoli e Lecce) per un totale di 2 punti sui 12 disponibili, 10 gol subiti e 6 incassati: “Non siamo contenti della classifica che abbiamo, una squadra esperta come la nostra deve gestire al meglio certe situazioni”, le parole di Pioli.

Problema infortuni

Che ogni partita disputata dal Diavolo rischi di affollare ulteriormente l’infermeria di Milanello è un dato di fatto: nessun club in Europa ha dovuto affrontare più problemi fisici del Milan che, dopo i tre forfait di ieri (Leao, Calabria e Loftus-Cheek) conta 24 infortuni in 4 mesi di stagione. 

È evidente che qualcosa nella preparazione atletica svolta dai giocatori non abbia funzionato e ora è necessario approfondire ogni aspetto della tematica con chi, a Milanello, si occupa proprio di questo ruolo. "Gli infortuni? Non ho una spiegazione ma non può essere solo sfortuna. Giocando tanto, lo stress fisico e mentale si alza. Ne stiamo subendo tanti”, la conferma di Pioli. La squadra riprenderà mercoledì gli allenamenti a Milanello senza i nazionali: dopo i risentimenti al flessore accusati, sia Rafael Leao che Davide Calabria saranno valutati in giornata con esami medici per stabilire con precisioni i rispettivi infortuni e capire se rispondere o meno alle convocazioni delle rispettive selezioni.

Gli accertamenti

Lesione di primo grado del bicipite femorale destro per l'attaccante del Milan Leao. E' questo l'esito della risonanza effettuata oggi come comunica il club rossonero. Il difensore Davide Calabria ha invece riportato un edema da sovraccarico del flessore semitendinoso sinistro, sono state escluse lesioni.

Stangata Giroud

Preoccupa anche la possibile batosta in arrivo per Olivier Giroud, che ieri nei minuti finali della gara in Salento, poco prima del gol annullato ai pugliesi, è stato espulso per vibranti proteste nei confronti dell’arbitro Abisso dopo che lo stesso non aveva fischiato un fallo di mano di Pongracic al limite dell'area dei giallorossi.

Festa rovinata per il francese, che ieri ha segnato il suo gol numero 40 in 100 presenze in rossonero, che ora rischia una squalifica lunga fino a 4 giornate. Tutto dipenderà da cosa riporterà il direttore di gara nel suo referto: secondo il nuovo regolamento, infatti, se dovesse emergere che Giroud ha riservato per Abisso un comportamento irriguardoso, potrebbe rischiare fino a quattro giornate.  

Continua a leggere tutte le notizie di sport su