Un Sinner ’ultrà’ per caricare i rossoneri. Pioli come l’Italia di Davis: "Stessa grinta"

Il tennista altoatesino sarà in tribuna oggi per la partita di Champions contro il Borussia. Intanto il Milan recupera Loftus-Cheek

di ILARIA CHECCHI -
28 novembre 2023
Un Sinner ’ultrà’ per caricare i rossoneri. Pioli come l’Italia di Davis: "Stessa grinta"
Un Sinner ’ultrà’ per caricare i rossoneri. Pioli come l’Italia di Davis: "Stessa grinta"

La musica della Champions deve caricare l’anima e rinfrancare il cuore di un Diavolo chiamato a una serata decisiva per il suo futuro nell’Europa che conta, dove non è più permesso sbagliare. La strada del successo in campionato è stata ritrovata dopo un mese di siccità e ora l’obiettivo è quello di ripetere la grande prova offerta contro il PSG per poter sperare di ottenere il pass per gli ottavi di finale: al cospetto di un San Siro per l’ennesima volta andato sold out, questa sera arriva la capolista Borussia Dortmund che, con un Haller recuperato, cercherà la vittoria dopo il pari a reti bianche dello scorso 4 ottobre.

Se il numero uno di RedBird, Gerry Cardinale, è atteso in tribuna per dare il proprio sostegno alla squadra (l’ultima presenza ha portato bene vista la vittoria contro i parigini), a infiammare l’attesa della vigilia è stato anche Jannik Sinner, in volo verso la Madonnina per tifare i suoi colori preferiti dopo la conquista della Coppa Davis: "Se sarà allo stadio saremo felici, complimenti a lui e a Volandri: mi piacerebbe che la squadra giocasse con la sua stessa grinta, mentalità, capacità di stare sul pezzo e volontà di vincere" le parole di Stefano Pioli che stasera dovrà fare a meno degli infortunati Leao e Okafor (tra i vari) e dello squalificato Musah, potendo però contare su un Giroud in più rispetto alla sfida con la Viola e su un Loftus-Cheek (foto) pienamente recuperato.

"Voglio una squadra che metta in campo tutto quello che ha, ho grande fiducia nei miei ragazzi e sono certo che non mi deluderanno. Solo rimanendo dentro la partita per tutto il tempo avremo modo di portarla a casa" l’analisi del tecnico che spera di avere il giusto sostegno da parte di una tifoseria che, se vuole, non ha nulla da invidiare al temibile "Muro Giallo" tedesco. La formazione non ammette molte opzioni: l’esordiente Camarda, non avendo compiuto 16 anni, non è ancora tecnicamente convocabile, mentre il centrale classe 2005 Simic non rispetta i requisiti per essere inserito in Lista B (con Kjaer e Kalulu out anche la difesa ha la coperta corta): Krunic è pronto a tornare in cabina di regia con l’ex Chelsea e Reijnders ai suoi lati mentre a sostegno del numero 9 rossonero ci saranno Pulisic a sinistra e Chukwueze ("Ha avuto un inizio difficile anche per un infortunio ma ora secondo me sta bene"). A dare supporto sulla corsia destra alle spalle del nigeriano ci sarà capitan Calabria: "Giocare contro grandi avversari ti mette in difficoltà ma sicuramente ci migliora ed è quello che vogliamo".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su