Milan-Monza 3-0: le pagelle dei rossoneri e dei biancorossi

Gara valida per la giornata 16 del campionato Serie A terminata in favore dei rossoneri

di MICHALE CUOMO -
17 dicembre 2023
Milan-Monza
Milan-Monza

Milano, 17 dicembre 2023 – Il Milan vince il 'derby' lombardo con il Monza 3-0, grazie ai gol di Giroud, del giovanissimo Simic e di Okafor.

MAIGNAN 6.5 - Comanda l'area in presa alta, risponde presente quando Colpani calcia un rigore in movimento. TOMORI 6.5 - Tiene in piedi la difesa da ogni angolatura: inizia braccetto a destra, si sposta a sinistra e chiude in quartetto. KJAER 6.5 - Provvidenziale su Colombo per salvare il vantaggio. Un ritorno senza affanni e sbavature. (67' BARTESAGHI 6 - Fa fatica su Valentin Carboni). POBEGA 6 - Pioli lo inventa braccetto: chiude strada e spazi a Colpani, ma si accascia per un guaio fisico. (24' SIMIC 7 - Ordinato dietro, coraggioso davanti: alla prima salita segna in spaccata. All'esordio come l'omonimo Dario). FLORENZI 6.5 - Contiene Kyriakopoulos e si propone davanti: Di Gregorio gli dice no due volte. LOFTUS CHEEK 6 - In duello costante con Pessina, ha un margine di manovra ridotto. (67' BENNACER 6 - Minuti preziosi con geometrie che al Milan mancavano eccome). REIJNDERS 7.5 - Serpentina in un fazzoletto e puntata in stile calcetto: beffato Di Gregorio, è il gol più veloce della stagione rossonera. THEO HERNANDEZ 6 - Torna autorevole a tutto campo: aziona il turbo e dialoga con Leao. Si addormenta quando può calare il poker. PULISIC 6.5 - Doppia fase: lo vedi scivolare dietro e concludere in avanti. L'arcobaleno allo scadere del primo tempo bacia la traversa. GIROUD 6.5 - Fa a sportellate con Caldirola che non lo molla. Gira due volte verso la porta, quindi serve l'assist a Okafor. LEAO 6.5 - Si spegne solo alla conclusione, ma torna ad andare come ai tempi migliori. Lucido a rivitalizzare un corner per il gol di Simic. (67' OKAFOR 7 - Entra e punta la porta: prima Di Gregorio gli nega la gioia, poi nulla può al secondo tentativo. Va negli spogliatoi per un guaio muscolare. 80' CHUKWUEZE s.v.) ALL. PIOLI 7 - Apre con un 3-4-3 inedito ma efficace, chiude con due primavera in campo. Resta la solita nota dolente: due nomi da aggiungere all'elenco infortunati. Voto squadra: 7.

DI GREGORIO 5.5 - La puntata di Reijnders gli passa sotto le gambe pronti-via, si riscatta in almeno un paio di occasioni per evitare guai peggiori. D'AMBROSIO 5 - Leao è una spina nel fianco costante, quando arriva Theo il pericolo è doppio. Pedro Pereira gli dà una mano, ma non basta. CALDIROLA 6 - Si porta a casa il duello con Giroud, ma non basta per fare punti a San Siro. CARBONI A. 5 - Tempi di uscita e di intervento sballati, il Milan ringrazia delle praterie a destra. (80' IZZO s.v.). PEDRO PEREIRA 6 - Sicuramente tra i più propositivi: tiene il confronto con Theo, avanza con coraggio fino al fondo. GAGLIARDINI 6 - Il primo birillo che va giù al gol di Reijnders, poi viene fuori con personalità. PESSINA 6 - L'uomo che recupera e riparte, che detta i tempi e sceglie gli spazi. (64' AKPA AKPRO 6.5 - Da solo vanifica il 3 contro 1 per il 4-0 Milan) KYRIAKOPOULOS 5 - Si perde quando arriva all'ultimo passaggio, la corsia è sempre scoperta. (54' CIURRIA 6 - Il passo è diverso, le idee ci sono). COLPANI 5.5 - Il Milan lo argina col fisico, Maignan lo ferma in tuffo. (64' CARBONI V. 6 - Mette in mostra il meglio del suo repertorio: è una base giovane ma già incisiva) DANY MOTA 5 - Aspettative alte, svolgimento insufficiente. Giocate semplici, quasi mai efficaci. Troppo poco. COLOMBO 5 - Ha un rigore in movimento per riprendere subito il risultato, Kjaer in scivolata lo anticipa. Resta in ombra, dal limite non centra la porta e dall'altra parte si fa anticipare da Simic per il doppio svantaggio. (54' MARIC 6 - Rispetto al compagno è più presente). ALL. PALLADINO 5 - Bello da vedere, il suo Monza, ma troppo poco pericoloso. E dietro qualche buco di troppo. Voto squadra: 5.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su