Centoquindici anni e non sentirli. La gloria del Pisa in una mostra

L’esposizione (organizzata dall’associazione Cento) dal 5 al 10 aprile nell’atrio di Palazzo Gambacorti

24 marzo 2024
Centoquindici anni e non sentirli. La gloria del Pisa in una mostra

Il gruppo dell’Associazione Cento con Mario Been

di Michele Bufalino

PISA

Un libro e una mostra per i 115 anni del Pisa. L’Associazione Cento, da sempre impegnata per la preservazione e la diffusione della memoria storica nerazzurra, organizza, con il patrocinio del Comune di Pisa, la mostra "115 Pisa" che si svolgerà nell’atrio di Palazzo Gambacorti dal 5 al 10 aprile. Ne parliamo con Marco Castellano, vice presidente dell’associazione.

Castellano, cosa ci dobbiamo aspettare da questa mostra? "Sarà un’esposizione condita da numerosi eventi che annunceremo la prossima settimana. Un tuffo nel passato, ma anche nel presente della storia del sodalizio nerazzurro. Gli orari saranno quelli di apertura di Palazzo Gambacorti, dalle 7.30 di mattina alle 19.30 di sera con orario continuato. Ingresso libero e gratuito ad esclusione di domenica 6 aprile, perché il Comune sarà chiuso. La mostra sarà una selezione dei cimeli principali della nostra storia. Questa volta sarà arricchita da materiale inedito che esporremo".

Che tipo di materiale?

"Faremo vedere ciò che abbiamo ottenuto dall’archivio Anconetani. Si tratta del materiale storico requisito dallo storico fallimento del 1994. E’ solo una piccola parte di centinaia di faldoni e oggetti che raccontano dettagliatamente almeno 30 anni di storia".

Ci può anticipare qualcosa? "Ad esempio vi sarà il faldone del famoso progetto Pisorno, quando Anconetani provò a fondere Pisa e Livorno. Inizialmente riscosse addirittura successo da ambo le parti. Nell’archivio ci sono infatti tantissime lettere da parte di tifosi delle due città che sollecitavano Anconetani ad andare avanti col progetto. Saranno esposti cimeli come i regali che il Pisa riceveva durante le amichevoli internazionali o la targa affissa nella sede storica di via Risorgimento, oppure la borsa personale del presidente Anconetani".

E’ vero che pubblicherete anche un libro?

"Sì, sarà un numero unico composto di 32 pagine, distribuito gratuitamente per tutti e prodotto in 3000 copie nei punti più frequentati, dal Solo Pisa ai Pisa Store, ma anche nei bar e nei locali del centro".

Cosa conterrà e come si intitola?

"Si intitola ‘115’ ed è collegato alla mostra. Sarà un numero da collezione perché conterrà la storia del Pisa di 115 anni dall’inizio ad oggi attraverso delle infografiche con la prefazione del sindaco Conti e del presidente Corrado. Nella parte centrale anche un poster staccabile della stagione 2023-24, grazie alla foto concessa da Gabriele Masotti. Naturalmente il libro è aggiornato fino agli ultimi eventi con particolare attenzione anche agli ultimi anni della presidenza Corrado".

Quali saranno le altre novità? "Abbiamo prodotto una sciarpa celebrativa e nella mostra ci sarà uno spazio dedicato ai bambini. Ci teniamo che si divulghi il più possibile la storia del Pisa ai più piccoli".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su