I cinque motivi per non perdere Spezia-Pisa

omani i nerazzurri saranno di scena a Cesena nel derby atipico tra liguri e toscani.

di MICHELE BUFALINO -
7 ottobre 2023
La Curva Nord Maurizio Alberti

La Curva Nord Maurizio Alberti

Pisa, 7 ottobre 2023 - Domani i nerazzurri saranno di scena a Cesena per affrontare lo Spezia nel derby atipico tra liguri e toscani. RITORNO ALLA VITTORIA - Gli spezzini sono reduci dalla vittoria contro la Feralpisalò che li ha portati al terzultimo posto in concomitanza con altre due formazioni. Il Pisa è avanti solo di tre lunghezze, ma non vince proprio dalla sfida contro i neopromossi lombardi. "Dobbiamo essere lucidi e consapevoli che, per ottenere il risultato, domani il 99% non basterà", ha dichiarato Aquilani, prima del match. PARTITA VERITA' - Sarà una gara verità per entrambe. In questo momento la squadra di Alvini è ancora lontana dall’essere guarita. Sono cinque i punti conquistati dall’allenatore in sette partite per una classifica altamente deficitaria, seconda in peggio per una neoretrocessa sa solo a quella della Sampdoria di Pirlo, partendo per lo più con i favori del pronostico per la promozione diretta. L’allenatore, già nel mirino dei nerazzurri nel corso della scorsa estate, è ancora traballante. Di contro i nerazzurri di Alberto Aquilani hanno ottenuto 8 punti in 7 gare, ma il progetto tecnico dell’allenatore non è in pericolo. sarà comunque una partita verità anche per il Pisa. Se non inizieranno ad arrivare risultati con il metodo tattico del neo-tecnico, qualcosa nella concezione dell’impianto di gioco potrebbe cambiare, anzi, qualche cambiamento è già in corso. AQUILANI VS. ALVINI - Si tratta di due allenatori entrambi nel mirino dei nerazzurri nel corso dell'estate. Il grande casting dopo l'addio di D'Angelo ha dato luogo a svariati colloqui. Tra i 'finalisti' c'era anche Alvini che si fermò a un passo dal 'podio' dei tecnici presi in considerazione della proprietà nerazzurra. Si tratta del primo confronto in panchina tra i due allenatori delle due squadre. INFORTUNI - Dopo D'Alessandro, Tramoni e Gliozzi il Pisa ha perso anche Arena. Non si sa ancora per quanto. "Arena purtroppo è infortunato, ha avuto un problema alla caviglia, al legamento. Domani non ci sarà, ma dovrà essere valutato". Le parole di Aquilani, specialmente il riferimento al legamento, non fanno pensare positivo. MAURIZIO ALBERTI - Il 24 gennaio del 1999, nel derby del Picco, il giovane Maurizio Alberti, cardiopatico, si accasciava sui gradoni dello stadio, in una situazione di assoluta tensione in campo e sugli spalti, con la gara sospesa dopo pochi minuti dal fischio di inizio. Pisa non si dimentica di questo suo figlio. Nel suo nome i tifosi della curva hanno aperto scuole e posti di primo soccorso in Africa e Centro America, hanno fatto campagne di sensibilizzazione, ogni anno organizzano un torneo di calcio che è anche l’occasione per tantissime famiglie per cenare, ritrovarsi e passare una serata insieme. E a Maurizio, oltre allo striscione Mau Ovunque noto in Italia e fuori, è stata intitolata la Nord dell’Arena, dove aveva vissuto, gioito e sofferto in tante partite dalla A all’Eccellenza insieme agli amici. Michele Bufalino

Continua a leggere tutte le notizie di sport su