Il bicchiere. La maledizione del pareggio. Ma le sconfitte sono dimezzate

Il Pisa di Aquilani tra vittorie pesanti e scivoloni inaspettati e anche fragorosi .

5 febbraio 2024
La maledizione del pareggio. Ma le sconfitte sono dimezzate
La maledizione del pareggio. Ma le sconfitte sono dimezzate

Ormai è divenuta un’abitudine, una routine da ripetere tutte le settimane: osservare il bicchiere e valutare se è mezzo pieno o mezzo vuoto. Il Pisa di Alberto Aquilani è una formazione costantemente avviluppata da questo interrogativo, presa in mezzo da vittorie pesanti e scivoloni inaspettati e fragorosi. Il pareggio conquistato sabato sul terreno del Cosenza ha portato nelle casse nerazzurre il quinto punto del girone di ritorno, arrivato alla quarta tappa. Una media che non si discosta da quella archiviata nella prima metà del percorso, costruita su una sola vittoria e – costante da agosto a oggi – un digiuno di successi sul prato dell’Arena Garibaldi. Da questa visuale la percezione che il bicchiere sia mezzo vuoto è evidente e palese: il gruppo guidato da mister Aquilani prosegue in un cammino denso di difficoltà da superare, legate alle assenze per infortuni e squalifiche e a una serie di episodi negativi che puntualmente si concretizzano sul rettangolo verde e acuiscono le lacune tecnico-tattiche del collettivo. Basti rivedere i nostri rilievi sulle sviste del signor Bonacina pubblicati ieri.

Se, però, ci soffermiamo sui risultati ottenuti contro Reggiana, Lecco, Spezia e Cosenza nelle ultime settimane e li confrontiamo con quelli conquistati nella prima metà del torneo, scopriamo che il bicchiere è decisamente mezzo pieno. Nel girone d’andata il Pisa contro questi quattro avversari ha centrato appena 2 punti, frutto di un paio di pareggi e altrettante sconfitte. Il bottino dello Sporting Club è più che raddoppiato da metà gennaio a oggi, segnalando perciò dei miglioramenti sotto tutti i punti di vista: Marin e soci hanno mostrato unità d’intenti e attaccamento alla causa, proponendo anche delle variazioni consistenti sul tema del fraseggio insistito proposto sin dalle prime battute del campionato. Le sconfitte, nei quattro match presi in considerazione, rispetto all’andata sono state dimezzate: soltanto lo Spezia ha superato i nerazzurri. Grazie al quinto punto conquistato a Cosenza il saldo rispetto alla prima parte della stagione è fortemente positivo: un bel +3 che deve svolgere il ruolo di propellente in previsione delle prossime sfide da giocare a febbraio.

M.A.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su