La gradinata e il ritorno alla normalità. Oggi riunione decisiva. C’è ottimismo

Questa mattina la commissione di vigilanza. Il Comune chiederà di riaprire al pubblico l’intero settore, Latrofa: "Siamo fiduciosi"

di MICHELE BUFALINO -
20 dicembre 2023
La gradinata e il ritorno alla normalità. Oggi  riunione decisiva. C’è ottimismo
La gradinata e il ritorno alla normalità. Oggi riunione decisiva. C’è ottimismo

Aspettare a volte può valere l’attesa. E’ il caso del possibile aumento della capienza della gradinata dell’Arena Garibaldi in occasione di Pisa-Ascoli, in programma sabato 23 dicembre. L’evento dell’antivigilia di Natale potrebbe nascere sotto una buona stella. Questa mattina infatti, alle 9.30, la commissione provinciale di vigilanza si riunirà per valutare un’ulteriore apertura parziale. Gli uffici comunali infatti hanno predisposto il piano di monitoraggio sullo stadio e sulle caratteristiche della gradinata, come richiesto dalla commissione di vigilanza e oggi, come riferito dal vicesindaco di Pisa Raffaele Latrofa "il Comune chiederà nella riunione della commissione di riaprire al pubblico tutta la gradinata, ad esclusione di quella parte a confine con la curva sud sulla quale continuiamo le valutazioni tecniche". In caso di esito positivo da parte della commissione il settore riguadagnerebbe circa altri mille posti, forse anche qualcosa in più, mentre altri mille rimarrebbero interdetti.

Dal Comune serpeggia un certo ottimismo da giorni sull’esito positivo delle verifiche: "Siamo fiduciosi poiché abbiamo adempiuto a tutte le richieste della stessa commissione, grazie anche al grande lavoro fatto dagli uffici", è stato il commento di Latrofa sulla vicenda. Ulteriore novità arriva invece da ambienti vicini alla società nerazzurra. Una volta guadagnati questi altri mille posti in gradinata, tutti gli abbonati che erano stati dirottati in tribuna ritorneranno nel proprio settore di competenza, sia esso gradinata premium o laterale.

I biglietti per la partita saranno messi in vendita presumibilmente a partire dal termine della riunione della commissione di vigilanza, a fine mattinata o, al più tardi, nel corso del primo pomeriggio. Una strategia differente per ciò che concerne i ‘ristori’, rispetto alla vicina Spezia. Per i tifosi di tribuna in Liguria infatti, a causa dei ritardi per la riapertura del settore dopo i lavori di ammodernamento dello scorso giugno, con tanti vantaggi per i tifosi e per i vecchi abbonati. Ad esempio, per un abbonato da mille euro ci sono compensazioni di pari valore: un abbonamento gratis in più fino a fine stagione, sconto del 40% su una tessera per la stagione 2024/25 e 100 euro da spendere allo Spezia Store. Da quanto emerge, infine, anche i tifosi di Curva Nord potrebbero tornare al proprio posto in occasione della sfida casalinga con l’Ascoli dopo essere rimasti fuori dal settore nelle ultime due partite interne per protesta. Il dibattito sarebbe in corso e, dato l’impegno del Comune per risolvere la situazione dello stadio, ma date anche alcune risposte date dalla società nerazzurra negli ultimi comunicati o di fronte a telecamere e microfoni da parte dei dirigenti, i tempi sarebbero maturi per un ritorno alle balaustre.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su