L’attaccante. Marco D’Alessandro, un altro stop. La maledizione degli infortuni

Nuovo incidente con lo Spezia. Dal suo ritorno in campo. a fine novembre. tre assist in otto presenze. .

1 febbraio 2024
Marco D’Alessandro, un altro stop. La maledizione degli infortuni
Marco D’Alessandro, un altro stop. La maledizione degli infortuni

Ancora uno stop per Marco D’Alessandro. Il forte esterno offensivo arrivato in estate dal Monza ha conquistato fin da subito i gradi di titolare nello scacchiere di Alberto Aquilani, grazie ad una grande abilità tecnica individuale e doti atletiche superiori alla media della cadetteria. Purtroppo però l’avventura in nerazzurro dell’ex Atalanta è stata funestata da un infortunio al collaterale del ginocchio che, in avvio di campionato, lo ha costretto a mordere il freno per due mesi. Dal suo ritorno in campo a fine novembre, D’Alessandro ha fornito tre assist ai compagni in 8 presenze, confermando la sua importanza per le sorti della squadra. L’ultimo suggerimento vincente è quello recapitato a Nicholas Bonfanti in occasione della rete del 2-3 contro lo Spezia: sul pallone c’era scritto "Spingere in porta". Sfortunatamente proprio in quell’azione D’Alessandro ha avvertito un dolore al polpaccio sinistro che si è aggravato nel finale del match, che ha dovuto forzatamente vivere sul terreno di gioco poiché i nerazzurri avevano terminato le sostituzioni. Nei giorni successivi alla sconfitta con i liguri lo staff sanitario ha sottoposto il numero 77 a controlli che hanno evidenziato una lesione muscolare di primo grado al polpaccio sinistro. Un guaio che lo terrà lontano dal campo per tre settimane, come sottolineato dal comunicato ufficiale della società: "Il calciatore – si legge – ha già iniziato il percorso riabilitativo e tra tre settimane sarà rivalutato per programmare il rientro in gruppo". Ragionando in maniera ottimistica il calciatore non tornerà a disposizione di mister Aquilani prima di un mese: auspicando un percorso di guarigione privo di intoppi, quindi, D’Alessandro non prenderà parte alle sfide contro Cosenza (3 febbraio), Sampdoria (10 febbraio) e Parma (17 febbraio). La speranza è che l’attaccante possa mettersi a disposizione del tecnico in una delle due sfide casalinghe di fine mese: sabato 24 febbraio all’Arena Garibaldi arriverà il Venezia, martedì 28 sarà la volta del Modena. Prima di tutto però c’è da pensare alla partita di sabato, nella quale mancherà anche un’altra pedina offensiva: Lisandru Tramoni, appiedato per un turno a causa della quinta ammonizione stagionale.

M.A.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su