Salernitana-Lecce 0-1: buona la prima per Gotti, tre punti che profumano di salvezza

Nell'anticipo del sabato pomeriggio il Lecce piazza il colpo salvezza all'Arechi vincendo per 0-1 grazie all'autogol di Gyomber.

di KEVIN BERTONI -
16 marzo 2024
Salernitana-Lecce (Ansa)

Salernitana’s Emanuel Vignato and Lecce's Roberto Piccoli in action during the Italian Serie A soccer match US Salernitana vs US Lecce at the Arechi stadium in Salerno, Italy, 16 March 2024. ANSA/MASSIMO PICA

Salerno, 16 marzo 2024 - Allo Stadio Arechi Salernitana e Lecce si giocano una buona fetta di salvezza in questo sabato pomeriggio di Serie A. Il momento non è dei migliori né per i padroni di casa, reduci da 4 sconfitte e due pareggi nelle ultime sei, né per i salentini che inseguono la permanenza nella massima categoria con Luca Gotti come nuovo allenatore. Lato formazioni, la Salernitana si affida a Costil e non Ochoa in porta, mentre davanti c'è sempre Weissmann, dato il caso Dia, supportato da Candreva e Tchaouna. Nel Lecce due punte: Krstovic e Piccoli, con Almqvist appena dietro a supporto. A centrocampo Ramadani vertice basso, con Blin e Oudin ai lati e dietro linea a quattro: Gendrey, Baschirotto, Pongracic e Gallo. Così il primo Lecce targato Luca Gotti.

Primo tempo

Primi dieci minuti senza grandi emozioni all'Arechi, le due squadre fraseggiano tanto a centrocampo e si studiano. La prima occasione del match arriva al 14' con Pirola che prova di testa su assist di Candreva, ma Falcone mette i pugni. La sblocca il Lecce al 17'! Primo affondo dei pugliesi, con Gendrey che va fino in fondo sulla destra, mette in mezzo a cercare Almqvist che va al tiro, la palla diventa buona per Krstovic, ma lì nei pressi c''è Gyomber che tocca e batte il proprio portiere, autogol. Gol che ha scosso la Salernitana che adesso si getta subito in avanti, ancora con Lirola a rendersi pericoloso di testa ma senza trovare la porta. Occasione per Tchaouna al 24'! Altra discesa dei granata con la palla che arriva a Bradaric sulla corsia di sinistra, dentro a cercare l'ala opposta che prova al volo e trova una bella risposta di Falcone aiutato dal fatto che il tiro non fosse molto angolato. I padroni di casa vogliono subito pareggiare i conti in questa sfida decisiva per la salvezza. Prova a gestire e rallentare il ritmo il Lecce, con Gotti che richiama l'attenzione di tutti in panchina. Primo giallo della partita al 20' ai danni di Coulibaly per un intervento in ritardo su Blin. I padroni di casa ci provano anche su punizione da circa venticinque metri con Basic, la palla però finisce alta sopra la traversa. Cala l'intensità della manovra offensiva dei campani, anche perché il Lecce è tutto rintanato nella propria metà campo, con solo Krstovic davanti alla linea della palla. Punizione per la Salernitana lungo l'out di sinistra da trenta metri, Basic la mette dentro, la toccano in tre, la palla rimane al centro dell'area piccola con Maggiore che la tocca, devia Falcone che fa un miracolo e poi sfera spazzata. Si salva il Lecce al 42'. Si va negli spogliatoi sullo 0-1 per il Lecce.

Secondo tempo

Primo cambio per il Lecce, fuori Oudin e dentro Dorgu. Primo giallo per il Lecce con Ramadani che spende il fallo per non far ripartire Gyomber e regalare un sovrannumero agli avversari. Occasione per Almqvist al 51'! Punizione dalla corsia di sinistra battuta da Dorgu, palla che rimane a disposizione di Almqvist che da ottima posizione calcia alto e spreca il possibile 0-2. Cambia anche Liverani: dentro Gomis e Simy, al posto dell'ammonito Coulibaly a centrocampo e di uno spento Weissmann davanti. Si arriva al 60' con il Lecce che si difende in maniera molto ordinata, linee molto strette e davanti a Falcone c'è un vero e proprio muro. Cross di Manolas in area, Candreva controlla e prova a calciare ma la palla è debole e centrale e Falcone la fa sua. Altri due cambi per Liverani: Vignaot e Zanoli per Tachouna e Gyomber quando mancano 25 minuti più recupero. Ci prova la Salernitana con un filtrante per Candreva, che attacca Gallo che però non si fa saltare e costringe l'ex Inter e Lazo a un cross complicato dalla sinistra che viene allontanato da Falcone prima e Blin poi. Arriva il momento di Sansone nel Lecce, al posto di Gallo al 71' con Dorgu che scenderà a fare il terzino. Nella Salernitana ultimo cambio: l'ammonito Maggiore per Martegani. Si fa trovare scoperto il Lecce che rischia al minuto 74', con Zanoli che serve in area Simy che si trova a tu per tu con Falcone che in uscita chiude tutto lo specchio e per la Salernitana è solo angolo, dal quale però non nasce nulla. Ancora Falcone che salva il risultato parando una conclusione deviata da Pongracic con un gran riflesso. Bellissima partita fino a questo momento del portiere che sta salvando i salentini. Si copre ancora di più Gotti: fuori Krstovic e dentro il mediano Gonzalez, adesso ci sarà piccoli ad agire da prima punta. Punizione Lecce dalla sinistra, Sansone mette dentro sul secondo palo per Gonzalez che prova a fare la torre, ma Costil esce bene. Brivido Lecce: serie di scambi sull'out di destra, Candreva raccoglie e crossa dentro, Falcone esce e in due tempi fa sua la sfera dopo uno strano rimbalzo. Tre e mezzo dal novantesimo, la squadra di Liverani non sta riuscendo a trovare quel blitz decisivo per pareggiare la partita. Venuti entra per Gendrey nell'ultimo slot a disposizione di Gotti, quando vengono segnalati sei minuti di recupero. Break di Bradaric che sfonda dalla sinistra verso il centro, cross sul secondo per Gomis che la rimette dentro molto bene, ma Baschirotto butta via. Finisce qui, buona la prima per Luca Gotti che vince 0-1 contro la Salernitana, per i granata è notte fonda. 

Tabellino

Formazioni

Salernitana (4-3-2-1): Costil; Gyomber (Zanoli, 67'), Manolas, Pirola, Bradaric; Maggiore (Martegani, 71'), Coulibaly (Gomis, 53'), Basic; Candreva, Tchaouna (Vignato, 67'); Weissmann (Simy, 53')

Lecce (4-3-1-2): Falcone; Gendrey (Venuti, 90'), Baschirotto, Pongracic, Gallo (Sansone, 71'); Blin, Ramadani, Oudin (Dorgu, 46'); Almqvist; Kristovic (Gonzalez, 78'), Piccoli

Reti: autogol Gyomber (SAL) 17'

Continua a leggere tutte le notizie di sport su