Di Carlo: "Trasformare la sconfitta in rabbia": "Servono furore e determinazione per farcela"

"La scelta della coppia d’attacco? Finché si spendono per la squadra non esistono differenze tra i quattro a disposizione"

10 marzo 2024
Di Carlo: "Trasformare la sconfitta in rabbia": "Servono  furore e determinazione per farcela"

La grinta di Di Carlo in una fase del match.

"Con la Torres abbiamo perso la partita ma non le certezze che avevamo ritrovato nell’ultimo periodo, il gruppo sta bene e ha convinzione nei propri mezzi". Dopo il ko interno coi sardi nel turno infrasettimanale, la Spal torna in campo al "Mazza" (calcio d’inizio alle 14) e lo fa nel derby contro il Rimini, sfida da vincere a tutti i costi per non disperdere quanto di buono fatto dal ritorno in panchina di mister Di Carlo, e soprattutto non ritrovarsi invischiati nella zona playout. "E’ chiaro che la sconfitta di mercoledì ha lasciato un po’ di rabbia addosso – confessa l’allenatore spallino –, sta a noi trasformarla in quell’energia positiva per cercare di mettere in campo tutto il possibile per guadagnarci i tre punti. Il Rimini? E’ una squadra tecnica, ma al di là di questo sappiamo che tutte le partite sono difficili, ne mancano otto e dobbiamo portare a casa il maggior numero di punti per la nostra classifica. Abbiamo bisogno di più furore agonistico, determinazione e voglia di vincere: tutto passa dal vincere più duelli individuali, recuperare secondi palloni, alzare il ritmo in tutti i momenti della partita. E’ chiaro che ci sono anche gli avversari, il Rimini davanti costruisce sempre tante occasioni da gol, hanno un reparto offensivo di grande valore a cominciare da Morra".

Di Carlo tranquillizza poi sulle condizioni dei tre acciaccati Edera, Buchel e Zilli: "Sono tutti e tre recuperati, pronti a cercare di fare il meglio per agguantare una vittoria che ci consentirebbe di fare un importante passo in avanti. Oggi siamo nel gruppone per salvarci, rappresentiamo la Spal e ogni membro di questa società deve dare il massimo per arrivare all’obiettivo. Tutti insieme potremo arrivarci con più forza e soddisfazione. La scelta dell’attacco per oggi? Finché si spendono per la squadra non esistono differenze tra i quattro a disposizione, serviranno personalità e maturità per scardinare la difesa del Rimini. A centrocampo Buchel sa gestirsi fisicamente, se sta bene è uno dei candidati per giocare, ma pure Contiliano e Carraro non sono da meno, oltre a Collodel e Nador che rappresentano valide alternative. Dietro credo che ci vorrà ancora un po’ di tempo per rivedere in gruppo Bassoli, anche se negli ultimi giorni l’ho visto ‘corricchiare’ in palestra: difficile dire i tempi esatti per il rientro, vedremo i suoi progressi di settimana in settimana". Dall’Ancona (33) alla Recanatese (30) cinque squadre in quattro punti: a quota 32, la Spal vuole vincere per tirarsi fuori almeno momentaneamente dalla zona caldissima.

Jacopo Cavallini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su