Due scontri delicati in pochi giorni. "Contro Lucchese e Recanatese mi aspetto reazione e risultati»

Il tecnico Colucci: "Il giudizio sul mercato è positivo, sono stati presi dei giocatori che ci servivano. Alcuni come Petrovic sono già allenati e con minuti nelle gambe. Alfonso? Sta bene, deciderò all’ultimo".

4 febbraio 2024
"Contro Lucchese e Recanatese mi aspetto reazione e risultati"
"Contro Lucchese e Recanatese mi aspetto reazione e risultati"

Non ci sono alternative alla vittoria per la Spal a Lucca. Il momento è davvero delicato, mister Colucci alla vigilia del match spiega come la squadra si sia preparata e si dice soddisfatto delle forze aggiunte grazie al mercato invernale. "Il giudizio sul mercato è positivo – commenta al termine della rifinitura –, sono stati presi i giocatori che servivano da aggiungere ad un gruppo già importante. Sono soddisfatto del mercato. Per quanto riguarda il minutaggio dei nuovi arrivati, sappiamo che chi è arrivato prima, e cioè Buchel, Zilli ed Edera, più giocano più mettono minuti nelle gambe. Petrovic ha invece sempre giocato quindi credo abbia la condizione giusta, anche psico fisica. Ghiringhelli non so se partirà titolare, è a disposizione come gli altri".

Dopo Lucca ci sarà la Recanatese in casa venerdì, due scontri delicati per l’obiettivo salvezza nel giro di pochi giorni. Si sente sotto pressione?

"No, mi aspetto da parte dei ragazzi un risultato. Domenica scorsa abbiamo avuto più occasioni che nelle precedenti partite. Poi è vero che con i se e con i ma non si va da nessuna parte, chi fa questa professione sa che le cose vanno così e bisogna avere le spalle larghe, con rispetto per tutti. Siamo giudicati dal risultato, lo so, ma sono convinto che con gli acquisti che sono stati fatti ed il recupero di alcuni giocatori si può fare bene". E’ stato affrontato il discorso della contestazione con la squadra?

"Io capisco tutto e credo sia meglio la contestazione che la rassegnazione. Logico che non è facile, chi non è mai stato in campo non riesce tante volte a percepire cosa significa avere quella spada sulla testa e il passaggio anche semplice magari lo sbagli. La situazione però è questa, dobbiamo uscirne fuori da uomini, tutti noi ci mettiamo la faccia".

Alfonso è recuperato?

"Sta bene, questa settimana si è allenato. Tutti e quattro i portieri sono in forma. Partono dalla stessa linea. I giocatori nuovi hanno spensieratezza e l’aspetto psichico è fondamentale. Enrico si è allenato bene come gli altri, faremo attente valutazioni prima del match".

Ha la percezione che tutta la squadra segua lo staff tecnico?

"Se avessi avuto anche solo per un secondo la sensazione che il gruppo non seguisse l’allenatore, non sarei qui a parlare. Posso assicurare che il gruppo è sano, di valore, che dà tutto a prescindere da chi possa allenarlo".

Zilli e Petrovic potranno giocare insieme?

"Intanto bisogna valutare lo stato di salute di Zilli. Poi, perché no?".

Beatrice Bergamini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su