Fitto programma di appuntamenti per il presidente: incontrerà la squadra di Colucci, gli sponsor e il settore giovanile. A rapporto da Tacopina: summit con squadra e dirigenti

Sabato allo Spazio Grisù assemblea pubblica promossa da Curva Ovest e Centro coordinamento: "Consegnate il marchio alla città"

5 dicembre 2023
A rapporto da Tacopina: summit con squadra e dirigenti
A rapporto da Tacopina: summit con squadra e dirigenti

Joe Tacopina è arrivato a Ferrara. Come previsto, il presidente si è messo immediatamente al lavoro, effettuando una serie di riunioni con la dirigenza della società biancazzurra. E nei prossimi giorni incontrerà la squadra di Colucci, gli sponsor e le selezioni del settore giovanile, maschile e femminile. Nel frattempo, dall’infermeria arrivano notizie incoraggianti. Contiliano sta proseguendo il lavoro personalizzato per recuperare la forma fisica in seguito alla malattia che lo ha debilitato, e le sue condizioni saranno valutate nel corso della settimana. Rosafio invece ha smaltito il problema muscolare che lo ha costretto a saltare la gara di Gubbio e dovrebbe tornare in gruppo oggi. L’attenzione in casa Spal però è soprattutto rivolta a Maistro, uscito anzitempo al Barbetti zoppicando. Le sensazioni sono positive, nel senso che non dovrebbe trattarsi di un infortunio serio, ma soltanto gli esami strumentali fissati per oggi toglieranno ogni dubbio sulle sue condizioni. Detto questo, è evidente che il centrocampista di Porto Tolle sia da considerarsi in forte dubbio per la gara di sabato prossimo con la Virtus Entella.

ASSEMBLEA PUBBLICA. Sabato prossimo alle 21,30 – dopo la partita con la Virtus Entella – presso Factory Grisù si svolgerà un’assemblea pubblica promossa da Curva Ovest Ferrara e Centro Coordinamento Spal Club, denominata "Consegnate il marchio alla città". "Saranno invitati l’assessore comunale allo Sport Maggi e l’avvocato Pancaldi che spiegherà la fattibilità legale dell’operazione – recita il comunicato –. Non vogliamo più ricadere nelle esperienze già vissute a Ferrara e che si sono ripetute in numerose altre città. Crediamo sia giusto che il marchio che rappresenta un patrimonio sportivo, sociale e culturale di questa città debba essere tenuto saldamente tra le mani del Comune di Ferrara che deve avere l’onere e l’onore di preservarne la storia. Visto che la società non ha dato alcun tipo di risposta e si mostra assente anche su questo tema, crediamo sia giunto il momento che i nostri rappresentanti in Comune prendano posizione su questo tema, che diventa ogni giorno più urgente vista l’inadeguatezza dell’attuale gestione sportiva di questa proprietà. Siete tutti invitati a partecipare: chiunque abbia a cuore le sorti e la storia della Spal non può mancare".

s.m.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su