Le pagelle. Con Edera si gioca in dieci, Dalmonte segna ma regala l’1-1

Bruscagin soffre troppo dietro, l’uscita di Carraro per infortunio (si teme un lungo stop) finisce per abbassare troppo la squadra

17 marzo 2024
Con Edera si gioca in dieci, Dalmonte segna ma regala l’1-1

La Curva Ovest ha ricordato la bandiera Nando Donati, a dieci anni dalla morte

GALEOTTI 7. Il migliore. Nel primo tempo compie un vero miracolo su Ianesi, poi se si eccettua una uscita gratuita dall’area è sempre bravo, e anche fortunato sulle due traverse.

BRUSCAGIN 5. Si immola nel primo tempo salvando un gol ma soffre troppo Ianesi, e nel finale si fa scappare Delpupo per il 2-1.

VALENTINI 6. La sua parte la fa, la difesa centrale si vede sfilare mille palloni bassi e rimedia come può.

FIORDALISO 6. Centrale di fortuna, non fa danni.

TRIPALDELLI 6. Prestazione giudiziosa. Difende e si sgancia quando può. Va in squalifica. EDERA 5. Con lui la Spal gioca 45’ quasi in dieci. Spiega il perchè della sua eclissi in formazione.

CARRARO 6. Stava giocando bene ma deve lasciare per guaio muscolare e ora si rischia di perderlo a lungo. Uscito lui la Spal inizia ad abbassarsi.

BUCHEL 5,5. Bene fino a che ha la palla la Spal, cioè per una ventina di minuti. Nelle barricate successive può far poco e si fa anche ammonire: era in diffida, non ci sarà con la Carrarese. DALMONTE 6. Fa e disfa. Suo il gol, suo il possibile raddoppio sventato da Vivoli, suo anche il regalo a Peli per la rete dell’1-1. Davanti all’area la palla va spazzata via.

ZILLI 5,5. Fino a che la Spal gioca, lui c’è. Ma la Spal gioca troppo poco e ne risente anche la sua prova, pur generosa.

ANTENUCCI 6. Si dà un gran daffare e corre come un fringuello, poi non lo servono più. IGLIO 5. In chiaro disagio. Il cambio è sbagliato e lui ne risente, da centrocampista di fascia è inutile e combina nulla. Poco reattivo in partenza dell’azione del 2-1.

CONTILIANO 6. Molto bene quando subentra a Carraro: corre, difende, raddoppia. Però è in ritardo su Lombardi nell’episodio cruciale.

RABBI 5,5. Isolato in avanti, cosa può fare?

SILIGARDI ng. Qualche buona intenzione.

DI CARLO 5. Ha tanti meriti nella risalita della Spal, ma a Pontedera sbaglia di grosso con un altro cambio troppo conservativo dopo i due col Rimini, quando l’aveva sfangata. Giusto togliere Edera, ma se voleva aiutare Bruscagin poteva non snaturare la squadra mettendo Rao, con cui poteva sperare di ripartire. Rinuncia e la paga cara: il catenaccio non paga più.

RENZI 6. Tanti gialli, ma se la cava.

Mauro Malaguti

Continua a leggere tutte le notizie di sport su