Spal: ribaltone in panchina. Richiamato Di Carlo

Quattro mesi fa il ko di Recanati era costato la panchina al tecnico ciociaro. Ora Tacopina e Fusco affidano di nuovo a lui le chances di riscatto e salvezza.

di STEFANO MANFREDINI -
5 febbraio 2024
Ribaltone in panchina. Richiamato Di Carlo
Ribaltone in panchina. Richiamato Di Carlo

Il ribaltone è servito: Leonardo Colucci è stato esonerato, e per sostituirlo la società di via Copparo ha deciso di tornare sui propri passi richiamando Mimmo Di Carlo. Se quattro mesi fa il ko di Recanati era costato la panchina al tecnico ciociaro, quello rimediato ieri a Lucca è risultato fatale all’allenatore pugliese. Dopo la partita coi rossoneri, nella sala stampa del Porta Elisa nessun tesserato della Spal si è presentato davanti ai microfoni. Nemmeno mister Colucci, che nel turno precedente nonostante la bruciante sconfitta casalinga con la Juventus Next Gen aveva risposto regolarmente alle domande dei giornalisti. Un segnale inequivocabile che il tempo a sua disposizione era finito.

La società biancazzurra si è presa un po’ di tempo per effettuare delle valutazioni, fino alla decisione di sollevare Colucci dall’incarico comunicata ufficialmente intorno alle 22. Oltre a lui, lasciano con effetto immediato la Spal l’allenatore in seconda Giuseppe Montanaro e il preparatore atletico Raffaele Gagliardo.

L’ex allenatore della Juve Stabia ha avuto a disposizione esattamente metà campionato per risollevare le sorti della Spal, fallendo in maniera clamorosa il proprio obiettivo. In 19 gare, il bilancio di Colucci è di due vittorie (contro Sestri Levante e Olbia), nove pareggi e otto sconfitte. Per un totale di 15 punti, 0,79 di media. Un disastro che non poteva che portarlo all’esonero. Il primo nome sulla lista dei candidati alla sostituzione è subito sembrato mister Di Carlo, sotto contratto fino al termine della stagione. E dopo le 23 la Spal ha confermato i rumors ufficializzando il suo ritorno in biancazzurro. Il tecnico di Cassino era stato esonerato con la speranza di dare una scossa ad una squadra che dopo cinque giornate aveva racimolato sei punti (due vittorie contro Vis Pesaro e Juventus Next Gen, e tre sconfitte). Troppo pochi per una Spal partita con l’obiettivo di gravitare nei piani alti della classifica, ma comunque mediamente molti più di quelli ottenuti sotto la gestione di Colucci.

Di Carlo avrà il vantaggio di conoscere già gran parte dei giocatori, e il problema di tornare alla guida di un gruppo al quale non era riuscito a trasmettere i concetti e il carattere che ne hanno contraddistinto la carriera. Dunque, rispetto alla scorsa stagione, quando dopo gli esoneri di Roberto Venturato e Daniele De Rossi la scelta era caduta su Massimo Oddo, quest’anno il club biancazzurro ha deciso di richiamare il tecnico che aveva iniziato la stagione. Curiosamente mister Di Carlo riprenderà il proprio percorso proprio dall’avversario che lo aveva interrotto, dalla Recanatese. Una gara da non fallire ad ogni costo, contro una squadra in caduta libera ma che conserva tre punti di vantaggio sulla Spal. 

Continua a leggere tutte le notizie di sport su