Spal, due gare in casa per invertire la serie nera

In mezzo la trasferta di Pineto, per regalarsi una pausa natalizia più serena. Ma con Entella e Olbia al Mazza non sono concesse altre occasioni perse.

6 dicembre 2023
Spal, due gare in casa  per invertire la serie nera
Spal, due gare in casa per invertire la serie nera

I tifosi più ottimisti guardano la classifica annotando che in fondo la zona playoff è distante soltanto sei lunghezze, e che il sestultimo posto è solo a +2 dalla squadra di Colucci che con un buon girone di ritorno – confidando nel mercato di riparazione e nel recupero di alcune pedine chiave – può ancora porre rimedio a questo disastroso avvio di stagione. La realtà però impone alla dirigenza e allo staff tecnico di fare i conti con un trend che – a prescindere dagli ultimi due risultati positivi, se consideriamo tali i pareggi con Ancona e Gubbio – nell’ultimo mese e mezzo ha fatto precipitare la Spal ad un passo dal baratro. Nelle ultime sei giornate infatti Antenucci e compagni hanno racimolato la miseria di tre punti frutto di altrettanti pareggi e tre sconfitte.

Dalla gara vinta di misura col Sestri Levante in poi infatti i biancazzurri non hanno fatto bottino pieno nemmeno una volta. Soltanto il fanalino Fermana ha un’astinenza più lunga di quella della Spal, che nelle ultime sei settimane ha guadagnato un punto sull’ultima della classe perdendone da tutte le altre. In sei gare i biancazzurri hanno perso addirittura 11 punti dal Rimini, uscito dal tunnel con una splendida striscia positiva. Ma è significativo anche il terreno perduto nei confronti delle diretti concorrenti nella lotta per non retrocedere. Se i pareggi con Ancona e Gubbio hanno interrotto l’emorragia, è evidente che soltanto una vittoria può ridare un minimo di slancio alla squadra di Colucci e un pizzico di fiducia all’ambiente in vista del girone di ritorno. Bisognerà abbinare la solidità difensiva dell’ultima partita al coraggio che Antenucci e compagni hanno dimostrato di avere in rare occasioni. Per esempio un paio di settimane fa con l’Ancona, quando però la vittoria non era arrivata a causa di due distrazioni difensive. La coperta è sempre corta, ma la classifica comincia davvero a preoccupare e non si può certo arrivare al giro di boa senza centrare nemmeno un successo. Nel mirino ci sono le sfide casalinghe con le pericolanti Virtus Entella e Olbia, ma anche sul campo del sorprendente Pineto si deve puntare al bersaglio grosso, perchè di tempo se n’è già perso abbastanza.

Stefano Manfredini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su