Spal, l’appello della Curva: "Salviamoci tutti assieme"

La Ovest al fianco della squadra ma critica nei confronti di Tacopina "Non spende soldi per fare grande la Spal ma per fare grande se stesso".

4 aprile 2024
Spal, l’appello della Curva: "Salviamoci tutti assieme"

La formazione biancazzurra sotto la Curva Ovest al termine di un match

Le parole del presidente Tacopina nei confronti della squadra non sono piaciute per niente al gruppo Curva Ovest Ferrara, che prende ulteriormente le distanze dal proprietario della Spal. "Ogni volta che apre la bocca c’è da tremare – recita il post degli ultras –. Ovviamente ci riferiamo alle dichiarazioni rilasciate dal nostro proprietario, e ci rivolgiamo direttamente a squadra e staff tecnico, certi di incarnare il pensiero di una grandissima maggioranza di spallini e sicuramente quello della totalità di innamorati che la squadra la seguono sempre, in casa e in trasferta. Sì, perché purtroppo esiste anche una sparuta minoranza che ancora crede alle sciocchezze che spara. Ecco, non curatevi di quelle parole e dei pochi rumorosi che gli danno credito: sono parole di un uomo che scherza con equilibri in questo momento fondamentali, una persona che non spende soldi per fare grande la Spal ma solo per fare grande se stesso. E questa ultima sua uscita ne è prova inconfutabile, se ancora qualcuno nutrisse stupidi dubbi".

Il gruppo Curva Ovest Ferrara prende invece le difese di Antenucci e compagni, garantendogli il massimo supporto possibile in vista del rush finale. "Ascoltateci e stringetevi a noi – continua il comunicato –, fate quello che vi chiediamo da inizio campionato e che da mesi tentiamo di farvi capire e di dimostrarvi coi fatti: noi ci siamo e siamo con voi. Saremo gli unici al vostro fianco nelle quattro finali che vi aspettano, gli unici a soffrire per le nostre sorti e per i nostri colori, gli unici, assieme a qualcuno di voi che rimarrebbe senza contratto da professionista, a capire realmente il disastro fatale che si concretizzerebbe per questa tifoseria e per questa città, con una retrocessione. E questo è il motivo per cui, come ci siamo detti anche in privato col capitano, non abbiamo mai davvero estratto l’ascia di guerra nei vostri confronti. Sappiamo quanto è alta la posta in palio, prendetene coscienza anche voi, cementate lo spogliatoio, venite a stringervi a noi e andiamoci a prendere questa salvezza insieme! Forza Spal, fuori i denti e il cuore! Salviamo assieme questa categoria".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su