Basket. Melli torna alle origini: giocherà col Fenerbahce. Vuole l’Eurolega per completare il suo palmares

Nicolò Melli lascia l'Olimpia Milano per unirsi al Fenerbahce di Istanbul, puntando a conquistare l'Eurolega. Dopo un addio controverso, il giocatore reggiano guarda al futuro con determinazione.

25 giugno 2024
Melli torna alle origini: giocherà col Fenerbahce. Vuole l’Eurolega per completare il suo palmares

Melli torna alle origini: giocherà col Fenerbahce. Vuole l’Eurolega per completare il suo palmares

Dopo l’addio sofferto con l’Olimpia Milano, Nicolò Melli è pronto a ritornare alle origini. Il golden boy reggiano ha infatti trovato un accordo con il Fenerbahce di coach Sarunas Jasikevicius, gloriosissima squadra di Istanbul con cui proverà a completare il proprio palmares dando la caccia al trofeo più rilevante di tutti, quell’Eurolega che – proprio con la canotta della squadra turca (foto) – gli era sfuggita nel 2018 nonostante una sua prova da 28 punti (11/16 dal campo) nella finalissima contro il Real Madrid di Luka Doncic, che fu eletto Mvp sia della regular season che dell’ultimo atto della kermesse prima di spiccare il volo in Nba coi Dallas Mavericks. ‘Nick’ nei giorni scorsi non ha nascosto il proprio disappunto per l’epilogo della sua avventura con l’Olimpia Milano, chiarendo tramite un’intervista in esclusiva al ‘Corriere della Sera’ come Messina lo abbia congedato: ‘Con una telefonata che è durata circa 45 secondi…’.

Di fatto la ‘resa dei conti’ di un rapporto mai decollato realmente e che in autunno - quando il club meneghino gli aveva proposto il rinnovo - aveva probabilmente toccato il punto più basso. Le cifre erano infatti inferiori a quelle che Melli aveva percepito in questi anni (soprattutto a causa della fine dei ‘bonus’ del decreto crescita) e la tensione nello spogliatoio dell’Armani era tangibile e non solo riferibile ai rapporti tra Messina e l’ala reggiana.

La ‘rinascita primaverile’ di Shields e compagni e il terzo scudetto consecutivo dell’Olimpia avevano messo un cerotto alla ferita che, stando alle parole di Melli (‘A Milano stavo bene, non mi aspettavo di andare via…’) poteva ancora essere suturata. Evidentemente però dall’altra parte non c’erano più margini di ‘trattativa’ e lo ‘stand-by’ in cui il reggiano aveva lasciato l’Olimpia aveva infastidito parecchio i vertici meneghini che poi hanno deciso di intraprendere altre strade.

Se le indiscrezioni verranno confermate in toto, per Melli si parla di un accordo biennale che lo tratterrà in Turchia almeno fino al giugno del 2026 e quindi al compimento del 35esimo anno di età. A quel punto, soprattutto se avrà coronato il sogno mai nascosto di vincere un’Eurolega, Reggio potrebbe davvero sperare di riportarlo ‘a casa’ assegnandogli un ruolo centrale nell’ambizioso progetto di crescita biancorosso.

Francesco Pioppi

Continua a leggere tutte le notizie di sport su