Ferrara Basket, il confronto. Tutti a rapporto dal ds

Ieri in palestra si è fatto il punto con Pulidori sulla crisi del momento. Non si parla solo di questioni tecnico-tattiche, ma di atteggiamento.

6 dicembre 2023
Ferrara Basket, il confronto. Tutti a rapporto dal ds
Ferrara Basket, il confronto. Tutti a rapporto dal ds

Settimana corta per Ferrara Basket 2018, che venerdì sarà in campo a Piadena per il primo appuntamento del girone di ritorno. E` stato un martedì di confronto per il gruppo biancazzurro, dopo la sconfitta interna con Sansebasket che ha rimesso in piazza i problemi che questa squadra si trascina ormai da inizio campionato: ribadito che al momento non ci saranno cambiamenti né nell’organico (ma la società resta vigile sul mercato) né in seno alla guida tecnica, ieri il diesse Pulidori ha voluto incontrare capitan Drigo e compagni per fare il punto della situazione e chiedere un tipo di approccio diverso già dalla prossima partita. Perché oltre ad una questione tecnico-tattica, è il nodo dell’atteggiamento che fin qui ha fatto sorgere qualche dubbio nell’ambiente: la squadra - forse anche per caratteristiche dei giocatori che la compongono - non sembra avere la "garra" per superare certi ostacoli, ma al contrario si sfalda con facilità alle prime difficoltà. Servirà cambiare registro in questo senso per invertire il trend di una stagione che non è partita come tutti si aspettavano: sei vittorie e cinque sconfitte sono troppo poco per una formazione che sulla carta vuole lottare per salire in B Nazionale. Venerdì a Piadena un test importante, contro un avversario rognoso, appaiato ai bianzzurri in classifica, e che all’andata fece sudare le fatidiche sette camicie al gruppo allenato da coach Furlani. Toccherà approcciare diversamente dall’ultima trasferta giocata sul campo della Social Osa, magari ripartendo da quel secondo tempo che tanto era piaciuto e che sembrava aver aperto nuovi scenari per il prosieguo del campionato. In caso di ulteriore battuta d’arresto, invece, ecco allora che qualche valutazione andrà fatta, in un senso o nell’altro. Quel che è certo è che Ferrara ha il destino nelle proprie mani, e nelle prossime settimane capirà che strada vorrà prendere da grande.

Jacopo Cavallini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su