La kermesse assegna il titolo di campione nazionale a squadre per società. Coppa Brema: Coopernuoto 4ª. Caffarri (Reggiana) stakanovista:

I nuotatori reggiani si sono distinti alla recente Coppa Caduti di Brema, con la Reggiana Nuoto al 7° posto regionale e la Coopernuoto al 4°. I due sodalizi hanno visto grandi risultati individuali, come il pass per gli Assoluti di aprile 2024 di Sebastian Manfredi.

31 dicembre 2023
Coppa Brema: Coopernuoto 4ª. Caffarri (Reggiana) stakanovista:
Coppa Brema: Coopernuoto 4ª. Caffarri (Reggiana) stakanovista:

Nuotatori reggiani in evidenza alla recente "Coppa Caduti di Brema", la kermesse che assegna il titolo di campione nazionale a squadre per società. I due sodalizi cittadini, la Reggiana Nuoto e la Coopernuoto, si sono distinti con diversi dei loro atleti. Coopernuoto si è issata al quarto posto regionale, con la squadra maschile (21ª in Italia) e al quinto in quella femminile, Reggiana Nuoto invece ha conseguito il settimo posto tra le società dell’Emilia-Romagna con i ragazzi e il decimo per merito delle ragazze. A Riccione, teatro sabato scorso della competizione, Reggiana Nuoto ha visto il suo capitano, Filippo Caffarri, vincere, con un tempo validissimo anche a livello assoluto (1’58’’86) i 200 delfino, e disputare ben sei gare in un giorno per portare a casa il maggior numero di punti possibili per i suoi colori. Ottime anche le prestazioni di Riccardo Stocchetti e Simone Ficarelli, che hanno migliorato i loro personali in tutte le competizioni disputate. Così come Luigi Piscopo nella prima frazione della staffetta 4x100. Doverosa menzione pure per Sebastian Manfredi che col tempo realizzato nei 100 dorso si è guadagnato il pass per gli Assoluti italiani di aprile 2024. Tra le nuotatrici ottime le performance di Greta Pedroni, nei 200 stile, e di Elena Daviddi nei 100. "Questa manifestazione è l’unica in tutta la stagione in cui si gareggia come squadra - sottolinea il direttore sportivo di Reggiana Nuoto, Filippo Barbacini -, e non come singoli atleti. I ragazzi si sono superati, ottenendo risultati cronometrici importanti. È sicuramente un ottimo modo per chiudere il 2023 e partire con il 2024 con il morale alto".

Grande soddisfazione anche in casa Coopernuoto, che oltre a vincere il derby cittadino ha oltrepassato per la prima volta, tra i maschi, gli 11mila punti complessivi, ottenendo il citato brillante quarto posto. Così come è ragguardevole il quinto delle donne con 10.442 punti, arrivati anche grazie alle tante giovani atlete esordienti in "Coppa Brema".

A livello individuale, sempre parlando degli atleti di Coopernuoto, spiccano le prove di Matteo Bertoldi, argento nei 200 farfalla con 1’59’’53, Christian Pellini, ottavo nei 200 rana, e soprattutto di Pietro Rosi, miglior crono nei 200 stile: 1’59’’53. Tra le ragazze a farsi notare è stata, in particolare, Giorgia Barozzi, miglior prestazione femminile nei 200 stile con il tempo di 2’03’’90. In evidenza pure Greta Caprara, quinta nei 200 e 400 misti, Matilde Vellani, settima nei 200 rana, Angelica Morini, quarta nei 100 farfalla. Secondo i dirigenti l’evento ha "unito ancora di più i ragazzi del team e dato grandi soddisfazioni a tutto lo staff".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su