Le pagelle. Radonjic ancora in forma. E brilla Pascolo

I due lunghi incisivi in maniera diversa: triple e canestri ravvicinati. Valentini, riscatto in extremis

31 dicembre 2023
Radonjic ancora in forma. E brilla Pascolo
Radonjic ancora in forma. E brilla Pascolo

Allen 7,5. Nel primo tempo non brilla, ma chiude in doppia cifra all’intervallo, tenendo sempre avanti i suoi. Poi lunghi 15’ di silenzio, ai margini del gioco. Quando conta, però, fa l’americano: canestro e fallo, difesa, canestro da tre. È lui che mette Forlì al sicuro.

Cinciarini 6. Partita senza mai mettere la terza marcia per il capitano, che gioca con grande ordine e solidità, senza mai brillare, né demeritare. Prova in grande controllo.

Valentini 6. Nobilita, con il canestro del 60-56 che spacca virtualmente la partita, una prestazione in chiaroscuro, passata a combattere contro il ferro (0/4 da 3) e a soffrire in regia contro la pressione avversaria. Ma nel finale, porta il suo importante contributo alla causa.

Zampini 6. Se in attacco le percentuali non lo assistono (1/7 dal campo), disputa comunque una prova solida in regia (ben 6 assist, di cui un paio al bacio) e a rimbalzo (5 carambole). Prezioso nelle pieghe del match.

Tassone 5. Prova senza squilli per il numero 10 forlivese, che a parte una persa sanguinosa e un tiro sbagliato, non combina granché.

Johnson 6. Dopo un primo tempo largamente insufficiente, nella ripresa sale di colpi, mettendo insieme qualche preziosa giocata in attacco e un solido contributo nella metà campo difensiva e a rimbalzo, chiudendo positivamente, con 11 punti e 7 rimbalzi, una serata nata male.

Pascolo 7,5. Per larghi tratti del match, senza dubbio il migliore. Da buon ex, si incunea nella difesa emiliana con facilità e combatte a rimbalzo. Chiude con 10 punti, 7 rimbalzi, 4 palle rubate: una delle migliori prestazioni della stagione.

Zilli 5,5. Nei minuti in cui sta in campo non demerita. Alcuni fischi al limite lo caricano di falli sin da subito, poi sono gli stessi falli ad escluderlo anzitempo dal match.

Pollone 5. Serata da dimenticare per l’esterno biancorosso, che fatica sia al tiro (0/4 da 3) che in difesa, dove soffre oltremodo i lunghi piacentini sui cambi difensivi e gli esterni fronte a canestro.

Radonjic 7. Il tabellino recita 12 punti in 17’, confermando l’importante impatto dell’ala montenegrina sul match. Puntuale sugli scarichi, Radonjic mette insieme una prestazione di valore, soprattutto nella prima parte del match.

Valerio Rustignoli

Continua a leggere tutte le notizie di sport su