L’Olimpia Castello va. Colpaccio anche a Piadena

Basket B Interregionale Quattro vittorie nelle ultime cinque gare. Ora Faenza. Il giemme Francesconi: "Abbiamo dimostrato di crederci fino alla fine". .

22 dicembre 2023
L’Olimpia Castello va. Colpaccio anche a Piadena
L’Olimpia Castello va. Colpaccio anche a Piadena

Piadena

74

Olimpia Castello

81

PIADENA: Bosoni ne, Zugno 7, De Martin 2, Marchetto ne, Roberto 1, Olivieri 5, Malaggi ne, Barbotti 14, Mascadri 24, Avanzini 7, Forte 2, Valente 2. All. Baiardo.

OLIMPIA CASTELLO: Masrè 2, Costantini 6, Ferdeghini, Grotti 8, Salsini 13, Dieng 15, Adeola 14, Galletti 1, Casanova ne, Zanetti ne, Zhytaryuk 6. All. Giordani.

Arbitri: Pirrone e Moratti.

Note: parziali 23-16; 40-34; 59-54.

PIADENA (Cremona)

Capolavoro di fine anno e regalo di Natale anticipato per l’Olimpia Castello di Lupo Giordani, che nell’ultima uscita espugna Piadena, ribalta la differenza canestri dell’andata e raggiunge i cremonesi e Social Milano a quota 12. Per i nerazzurri è la quarta vittoria nelle ultime cinque gare (seconda consecutiva) e una ragguardevole presa di coscienza di squadra per affrontare con rinnovato spirito il resto del girone di ritorno: i castellani torneranno in campo il 7 gennaio contro la regina Fulgor Fidenza.

"Torniamo da Piadena con 2 punti molto importanti – dice il giemme Danilo Francesconi –, voluti e contro una squadra che ha giocato un buon basket: siamo stati bravi a non lasciarci mai travolgere, neanche quando ci siamo trovati sotto di 10. Abbiamo dato la sensazione di poter rientrare in partita e nell’ultimo quarto abbiamo dato una bella sgasata".

È stato di 15-27 il break che nel finale ha dato la possibilità a Castel San Pietro di mettere la testa avanti e mantenere il controllo.

"Abbiamo dimostrato di credere nei nostri mezzi e di non farci trascinare verso sensazioni negative. È stato un bel match e a tratti con del bel basket. L’unica nota negativa sono i 5 falli tecnici che ci sono stati comminati: dobbiamo imparare a gestirci meglio e non innervosirci perché".

Vittoria di grande importanza per la classifica, ma mitigata dai successi di Social Milano, 69-72 contro la capolista Sangiorgese, e dei Tigers Romagna, 67-73 a Ferrara.

"C’è un po’ di rammarico visto che si tratta di due concorrenti, ma guardiamo oltre e pensiamo già alla trasferta sul campo dell’altra capolista Fidenza, gara difficile, che affronteremo con un piglio diverso. Andremo senza paura per cercare di fare un buon risultato".

Giacomo Gelati

Continua a leggere tutte le notizie di sport su